8@31

A Catanzaro due giornate formative sulla riprogettazione e gestione sanitaria

CATANZARO – A seguito della presentazione in anteprima regionale del libro del Prof. Roberto Vaccani, “Riprogettare la Sanità. Modelli di analisi e sviluppo”, l’autore del libro, docente di Organizzazione e comportamento organizzativo alla Scuola di Direzione aziendale dell’Università Bocconi di Milano e il Dott. Fulvio Moirano, direttore generale dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Age.Na.S.), sono stati impegnati, in qualità di relatori, nelle prime due giornate di studio, che hanno visto coinvolti i direttori di strutture complesse dell’Asp di Catanzaro per analizzare i “Modelli di analisi e sviluppo per la diagnosi e la riprogettazione organizzativa”.
Le giornate formative, organizzate dall’unità operativa Formazione e Qualità dell’Asp di Catanzaro, diretta dalla dott.ssa Clementina Fittante, hanno lo scopo di sviluppare competenze logiche e metodologiche, ma anche capacità operative trasferibili all’attività lavorativa quotidiana, anche in funzione degli obiettivi del Piano regionale di rientro. Per tale ragione la metodologia è mista, a momenti teorici si affiancano unità didattiche di sperimentazione concreta (consulenza d’aula, simulazioni).
L’intento della proposta formativa, di cui un secondo modulo è previsto per martedì 9 aprile, è di fornire alle figure implicate in compiti gestionali modelli logici, metodologici e linguaggi comuni, rivolti al governo di persone e alla diagnosi e riprogettazione di strutture e sistemi operativi. Modelli gestionali e linguaggi comuni di riferimento dovrebbero favorire una sintonia collettiva della dirigenza aziendale ed una competenza comune in termini di governo dei processi di cambiamento organizzativo. Due le tematiche nelle quali individuare i contenuti nodali dei modelli gestionali proposti: modelli di diagnosi e di riprogettazione di sistemi e sottosistemi organizzativi; le persone e la loro coerenza professionale ed attitudinale con i profili di ruolo ricoperti.
La caratteristica interattiva ed esperienziale della proposta formativa permette di orientare e personalizzare i contenuti rispetto ai bisogni formativi che potrebbero emergere in itinere, sempre mantenendo gli obiettivi di apprendimento programmati. Tutti i contenuti proposti saranno supportati da note didattiche, pubblicazioni e supporti multimediali, strettamente inerenti ai modelli trattati.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com