8@31

A Reggio l’emergenza rifiuti si trasforma in “Movimento Mundexi”

REGGIO CALABRIA – Continua l’emergenza rifiuti nell’intero territorio regionale: dall’estrema punta dello stivale, in riva allo Stretto, ai piedi del Pollino, è un continuum di proteste, consigli comunali straordinari, incendi dolosi per le vie e nelle discariche. Senza contare che queste ultime sono protagoniste di un incessante balletto di aperture e richiusure.

Per dirne alcune, oggi a Castrovillari si è tenuto un consiglio straordinario che ha visto riunirsi la seconda “commissione permanente consiliare competente per l’Ambiente” per via dell’interdizione al comune a partire da domani della discarica di Cassano; ma soprattutto è di qualche ora fa il sequestro predisposto dalla Procura delle Repubblica di Catanzaro della discarica di Melicuccà, perché dichiarata ad alto rischio inquinamento a seguito di un esposto presentato da Legambiente e dai comuni della zona. Pensare che la stessa discarica era stata riaperta – previa tutte le necessarie verifiche che scongiurassero il pericolo inquinamento – appena due giorni fa, ovvero il 29 gennaio; e che avrebbe dovuto consentire il ritorno alla normalità nello smaltimento dei rifiuti dei comuni dell’intera Calabria.

Intanto le strade dei maggiori centri continuano ad essere invase da maleodoranti cumuli di spazzatura che spesso deturpano le bellezze dei centri storici, intralciano la viabilità e di certo preoccupano i cittadini, i quali continuano, ciascuno a proprio modo, a protestare. E al Sud si sa, si è bravi a prendere le cose con la giusta calma, pazienza e quando serve, anche con un pizzico di ironia; e soprattutto di sa essere sempre originali.

Probabilmente è con questo spirito che nasce la simpatica protesta dei cittadini della città di Reggio Calabria, che questa volta punta alla parodia. Sulle note di “Bomba” di King Africa, classico della disco di qualche anno fa, un gruppo di cittadini ha dato vita al “Ballo asociale della Mundizza”. Con tanto di sacchetti in mano, al movimento ”sexy” si affianca così un movimento ”mundexi”.

Postata su youtube, la coreografia firmata Jo Kattolo, sta letteralmente spopolando con il numero di visualizzazioni che cresce in maniera esponenziale.

Perché in certe situazioni l’unica soluzione, spesso, è riderci su.

 

Giovanna M. Russo

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com