8@31

Alcolismo e adolescenza, convegno con i ragazzi a Taverna (Cz)

alcolismo_convegno tavernaTAVERNA (CZ)- Alla presenza del Vice questore aggiunto, Sabrina Sacco, del capitano dei carabinieri, Carmela Monteleone, dei rappresentanti delle istituzioni locali nonché delle istituzioni scolastiche in loco, del Presidente avis di Taverna, Antonio Frustaci, di Franco Parrottino, Segretario provinciale avis, e di Barbara Amelio, Psicologa che ha guidato l’indagine esplorativa, si è tenuto presso la sala convegni della Banca del Catanzarese un importante incontro-dibattito.

Platea d’eccezione gli alunni dei diversi plessi dell’ IC Taverna e dell’Ipssia di Taverna in particolare le prime due classi del biennio. L’incontro ha avuto quale tematica centrale l’alcolismo e la relazione con gli adolescenti. Tale relazione è stata indagata attraverso un questionario anonimo distribuito ad un campione di 252 alunni in cui sono emerse molte variabili emotive.

Il questionario si è sviluppato attraverso sfere d’indagine significative come il perché si arriva all’alcool, le motivazioni, le sensazioni e persino quantità e rischi avvertiti. I risultati hanno dato una rappresentazione medicalizzata dell’alcool per i ragazzi di scuola secondaria di I grado, mentre per i ragazzi del biennio superiore l’alcool e la sua dipendenza è risultata più legata al divertimento; infine per i ragazzi più grandi è invece evidente un approccio salutista. Nelle varie riflessioni emergeva inoltre un’evidente differenza di genere nel rispetto di vecchi stereotipi. In tutte le fasce è apparsa chiara ai ragazzi sia la dipendenza sia la pericolosità dall’assunzione di sostanze alcoliche. I discenti nelle varie riflessioni sono stati guidati attraverso video tutoriali realizzati dai promotori dell’iniziativa allo scopo divulgativo e informativo. Durante la manifestazione si è parlato anche di codice della strada e dell’utilizzo dell’etilometro attraverso delle dimostrazioni pratiche così da partecipare ai ragazzi le conseguenze dell’abuso di alcool. L’incontro-dibattito ha prodotto quindi tutta una serie di riflessioni presentate ai discenti nella loro funzionalità pratica così da far emergere le problematiche e la dipendenza, ma anche la pericolosità insita e spesso sottovalutata delle sostanze alcoliche.

Come sempre la collaborazione Avis Presila e scuole del comprensorio ha dato anche in quest’occasione il meglio promuovendo informazione, prevenzione e divulgazione scientica-pratica.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com