8@31

Arresti a Locri: frode, concorrenza illecita e associazione mafiosa

LOCRI (REGGIO CALABRIA) – Un sistema imprenditoriale connivente con l’organizzazione ‘ndranghetista vinceva gare d’appalto per lavori pubblici. L’illegale macchinazione è stata scoperta dalla Dda di Reggio Calabria e dai Carabinieri del Gruppo Locri, che hanno inoltre individuato il referente mafioso delle imprese: individui della cosca di San Luca. Undici sono stati gli arresti (due domiciliari). Colpiti anche imprenditori: frode, concorrenza illecita e associazione mafiosa i capi d’accusa.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com