8@31

Cassano All’Ionio, consegnati lavori depuratore Spadelle

download (3)

CASSANO ALL’IONIO (CS) –  L’Amministrazione comunale della Città di Cassano All’Ionio, guidata dal sindaco Giovanni Papasso, ha consegnato i lavori per l’ adeguamento e potenziamento del depuratore di Contrada Spadelle di Sibari. Alla consegna dei lavori sono intervenuti oltre che il Sindaco Giovanni Papasso, l’assessore municipale all’Ambiente Luigi Garofalo, i rappresentanti della ditta aggiudicatrice dei lavori, il direttore dei lavori Aldo Bloise ed il responsabile del procedimento, geom. Salvatore Iannicelli.L’ intervento che presto si andrà a concretizzare, prevede, in particolare,il potenziamento dell’impianto di depurazione, attraverso opere di manutenzione straordinaria dello stesso, in maniera tale da migliorare il servizio delle località rurali e salvaguardare nel contempo l’ambiente attraverso un impianto depurativo efficiente.L’impianto, inoltre, adeguatamente potenziato dovrà anche attrarre i reflui provenienti dalla zona industriale di Sibari, ovvero quelli provenienti dal Conservificio degli Stombi. I lavori sono stati finanziati attraverso il contributo della Regione Calabria concesso al Comune di Cassano All’Ionio, su richiesta del Sindaco Giovanni Papasso, per l’adeguamento degli impianti di depurazione in territorio comunale.“Tutelare l’ambiente è una nostra priorità, poiché rappresenta la nostra fondamentale risorsa – così il Sindaco di Cassano All’Ionio Giovanni Papasso ha commentato l’importante opera che verrò realizzata da qui a breve – Proprio perché la difesa dell’ambiente rappresenta per noi un obiettivo da raggiungere, abbiamo inteso fare presto e consegnare i lavori al depuratore di in un periodo dove altri sono in ferie. I lavori straordinari al depuratore di Spedelle arrivano dopo anni in cui addirittura i fanghi, dal 2009, gli scarti della depurazione, non venivano smaltiti in tutti e sei gli impianti del, territorio comunale, tanto che la Guardia Costiera lì sequestro a pochi giorni dal nostro insediamento in Comune. “

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top