8@31

Celebrazioni vittime della mafia, il sindaco Mario Occhiuto svela una scultura in memoria di Sergio Cosmai a 28 anni dalla morte

Cosenza – Domani, sabato 9 marzo, si svolgerà una cerimonia in ricordo di Sergio Cosmai, indimenticato direttore del carcere di Cosenza, ucciso il 12 marzo 1985 mentre si trovava alla guida della propria auto sulla strada che oggi porta il suo nome.

Alle ore 16, alla presenza della signora Tiziana Palazzo, vedova Cosmai, e dei suoi figli, del vescovo monsignor Salvatore Nunnari e delle autorità locali, il sindaco Mario Occhiuto, come annunciato durante le commemorazioni dello scorso anno, presso la rotatoria al termine di viale Cosmai, dove accadde l’attentato letale, svelerà una scultura dell’artista Maurizio Orrico raffigurante l’ombra mafiosa avvolta da una frase lunga metri e metri di parole, ovvero quelle del compianto uomo di Stato, ritrovate dalla consorte in un vecchio diario.





To Top