8@31

Denunciati 76 falsi braccianti

Guardia di Finanza di Cosenza

La Guardia di finanza di CosenzaROSSANO (CS) – I finanzieri hanno denunciato 76 falsi braccianti per i reati di truffa all’Inps compiuta da una cooperativa che opera nel settore agricolo. La cooperativa, attraverso falsi documenti presentati all’Inps, dal 2008 ha ottenuto il pagamento di indennità di disoccupazione, malattia, maternità e assegni familiari per un importo di circa trecentomila euro, pur non avendone i requisiti e utilizzando documentazione falsa. La guardia di finanza ha quindi  valutato la posizione di 76 soggetti denunciandoli all’autorità giudiziaria per i reati di truffa ai danni dello Stato e di falso in atto pubblico.

Gli uomini delle fiamme gialle hanno accertato che il modus operandi è stato, di per sé, molto simile a quello già largamente impiegato in altre truffe analoghe. In pratica, la società ha presentato tutti i documenti necessari per ottenere i contributi dall’Ente previdenziale, compresa anche la denuncia aziendale per ottenere il codice Cida ma ha denunciato all’Inps un numero di giornate lavorative maturate, stando alle dichiarazioni, su fondi di cui non aveva alcuna disponibilità. Le indagini, dirette dalla Procura di Castrovillari, hanno messo in luce come la società, oltre a dichiarare di lavorare su fondi di cui mai aveva la materiale disponibilità, ha sempre richiesto contributi per un numero sproporzionato di lavoratori in rapporto alle esigenze di raccolta, qualora fossero state reali.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com