8@31

La base associativa di Confcommercio Cosenza partecipa alla Mobilitazione Nazionale delle imprese

foto presidente algieri

COSENZA – Confcommercio Cosenza aderisce alla manifestazione unitaria delle imprese prevista per Martedì 18 febbraio 2014, a Roma in Piazza Santi Apostoli e organizzata da Confcommercio Nazionale insieme alle altre associazioni di Rete Imprese Italia. Esplicativo lo slogan che si è scelto per l’iniziativa: “Senza impresa non c’è Italia. Riprendiamoci il futuro”
Il futuro delle piccole medie imprese sarà quindi il punto focale dell’intera manifestazione.                                                                                               A tal proposito il Presidente di Confcommercio Cosenza, Klaus Algieri ha dichiarato: “l’obiettivo della manifestazione è mettere al centro della discussione le difficoltà che le nostre imprese stanno vivendo e rilanciare il loro fondamentale ruolo per lo sviluppo e la ripresa economica. Quel che si chiede è chiaro: una maggiore tutela, perché la crisi non può continuare a gravare solo sul tessuto produttivo del paese”.                                                                                                                                                                                                                                                                       “Il sistema fiscale, l’eccessiva burocrazia, il costo del lavoro, i debiti che lo stato non paga sono tutte situazioni che ci penalizzano, sottraendo risorse che potrebbero essere destinate allo sviluppo. Questo peso non può più essere sopportato. In questo periodo c’è bisogno di misure urgenti che diano la possibilità alle imprese di continuare ad operare e resistere alle difficoltà. Misure che rilancino i consumi, la produzione e riportino fiducia tra imprese e famiglie. Questo è quello che chiediamo incessantemente da anni – continua Algieri – A Roma lo chiederemo, tutti insieme perché i problemi delle piccole e medie imprese sono gli stessi sia che ci si trovi a Pordenone che ci si trovi a Cosenza. Solo uniti potremmo sperare di ottenere interventi immediati che migliorino la situazione dell’intero sistema”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top