8@31

La valorizzazione del patrimonio culturale al centro dell’accordo tra il Comune di Cosenza e “Cultura e Innovazione”

COSENZA – Stipulato un accordo di cooperazione tra il Comune di Cosenza e il Consorzio “Cultura e innovazione”, gestore del Polo Tecnologico dei beni Culturali della Calabria”, rappresentato dal prof. Alessandro Bianchi, che ha come oggetto la cooperazione scientifica dei due enti, finalizzata alla messa a punto di attività di sviluppo sperimentale in specifiche e circoscritte aree archeologiche, di pregio architettonico e/o di interesse storico-artistico localizzate nell’area urbana di Cosenza.

Seguito di tale iniziativa sarà la sperimentazione nell’area urbana di una serie di azioni innovative e progetti pilota finalizzati alla valorizzazione e fruizione del patrimonio culturale e delle aree di pregio ambientale e all’innovazione delle filiere produttive locali.

In particolare, coerentemente con quanto disposto in sede di progettazione e finanziamento europeo, è stato posto dalle due parti l’impegno di sviluppare un progetto pilota come laboratorio di valorizzazione e fruizione relativamente alla leggenda di Alarico per la sperimentazioni di nuovi modelli di fruizione interattiva, rivolta al largo pubblico, che fungano da linea guida per nuovi sviluppi museali che riguardino la valorizzazione e la promozione del Comune di Cosenza.

L’accordo siglato mira inoltre a tracciare un percorso organico di operatività strategica avente come obiettivi principali il trasferimento tecnologico e la facilitazione di progetti di ricerca, la formazione professionale, la Ricerca applicata in collaborazione con aziende interessate, con le università locali, nonché con altri enti di ricerca.





To Top