8@31

Marziale e Napoli: “inaccettabile morte bimbo in caserma”

TAURIANOVA (RC) –  ”Desta sconcerto il fatto che una madre, in piena emergenza, debba ricorrere all’aiuto dei militari dell’Arma per prestare soccorso al proprio bambino. Se non ci fosse di mezzo il decesso del piccolino – incalzano i due professionisti – sembrerebbe di essere stati catapultati in una sorta di sceneggiatura drammatica d’inizio secolo, della quale la classe politica dirigente che si e’ alternata alla Regione negli ultimi decenni deve risponderne, almeno sul piano della coscienza”. E’ la dichiarazione che rilasciano il  il sociologo Antonio Marziale, presidente dell’Osservatorio sui Diritti dei Minori, e il suo vice, Antonino Napoli, commentando la morte del bimbo di pochi mesi, avvenuta nella caserma dei carabinieri di Taurianova (RC). E poi incalzano: ” lasciare un’utenza di oltre quindicimila abitanti sprovvista di un ospedale per le prime emergenze e’ inaccettabile”. Marziale e Napoli riservano una considerazione finale a Papa Francesco: ”Oltre alla ‘ndrangheta, Santita’, ci sarebbero ben altre entita’ da scomunicare”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com