8@31

Processo Why Not: due condanne e quattro assoluzioni

Catanzaro: aula della Corte d'appello

CATANZARO- Una raffica di prescrizioni, due condanne ridotte e quattro conferme di assoluzione. E’ la sentenza emessa dai giudici della Corte d’appello di Catanzaro nei confronti di 13 imputati nel processo Why Not sui presunti illeciti nella gestione dei fondi pubblici. Le due condanne ridotte riguardano Rosalia Marasco (un anno) e Giancarlo Franzè (due anni). Confermata l’assoluzione dei consiglieri regionali Nicola Adamo ed Ennio Morrone e di Franco Morelli ed Aldo Curto.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top