8@31

Smart city anche in centro storico: il Sindaco coinvolge le forze vive cittadine sul nuovo progetto

Cosenza – Il Sindaco Mario Occhiuto intende estendere alla città antica il progetto di smart city già avviato nella parte nuova di Cosenza, coinvolgendo le forze vive della città. Per martedì 9 luglio, infatti, ha convocato una riunione presso il Salone di Rappresentanza del Municipio alle 9,30, coinvolgendo i vertici di Ance Calabria, Confindustria, Calabria, Anci Calabria, Ordini degli Architetti, Ingegneri e Geologi di Cosenza. Invitati, ancora, il prof. Gabrio Celani dell’Unical ed il prof. Spezzano del CNR ICAR, quali rappresentanti del settore della ricerca.

La partecipazione è legata all’iniziativa di cui Cosenza intende farsi promotrice assieme ad altri soggetti pubblici e privati, tesa a studiare soluzioni innovative per la rigenerazione di contesti edilizi degradati in area centro storico, secondo la visione strategica integrata di cui al modello SMART CITY and SMART COMMUNITIES.

Tale iniziativa guarda al perseguimento di quegli obiettivi di progressivo rinnovamento e riqualificazione della città in relazione ai quali Cosenza ha ottenuto già un risultato significativo, risultando tra le città del Mezzogiorno vincitrici del Bando MIUR emanato nel 2012 proprio sul tema SMART CITIES.

La volontà di estendere il processo di rivitalizzazione alle aree del centro storico è sempre stato un obiettivo per questa amministrazione, obiettivo che non può essere raggiunto senza un effettivo coinvolgimento di tutte le parti attive che insistono nel tessuto sociale, economico e professionale di Cosenza e della Calabria.

In questo senso l’ente comunale intende presentarsi quale soggetto promotore attorno al quale poter coagulare energie, idee e buoni propositi provenienti dai vari soggetti che a diverso titolo possano risultare direttamente interessati ad affrontare le problematiche relative a tali contesti.

Dopo l’importante successo ottenuto a fine 2012 con un progetto elaborato assieme alla città di Bari risultato vincitore del primo bando indetto dal Ministero della Ricerca sulle Smart Cities, l’Amministrazione comunale è dunque pronta a lanciare una nuova sfida con un’altra proposta che sarà presentata a breve allo stesso dicastero. Se il primo progetto si è basato su prototipi e attività da realizzare a Cosenza nuova stavolta l’Amministrazione guarda al centro storico e alla sua riqualificazione. La proposta infatti si concentra sulla ricerca di soluzioni innovative in chiave smart per rigenerare i contesti edilizi degradati della città vecchia. Per fare ciò il primo passo è attivare un confronto informale con il settore privato e della ricerca industriale e accademica nonché coi rappresentanti del tessuto sociale, economico e professionale di Cosenza e della Calabria.

Questa la funzione della riunione indetta dal Sindaco con diverse categorie di interlocutori, nell’ottica di avviare un processo che si spera possa portare a risolvere i problemi del centro storico.

Il bando Miur cui fa riferimento Occhiuto nella sua missiva è visionabile sul sito del Comune, nella sezione “Avvisi” dell’Albo pretorio.





To Top