8@31

Workshop su Tutela e Benessere degli Animali d’Affezione

CASTROVILLARI (CS) – Tutto quello che è importante conoscere su come le istituzione si muovono sul randagismo, per contenere questo fenomeno e su come vengono sviluppate quelle iniziative civiche d’adozione tanto importanti per le persone quanto fondamentali per i cuccioli o “trovatelli” come momenti sperimentati in città hanno testimoniato ampiamente.

Nella Sala Conferenze del Protoconvento Francescano dii Castrovillari, martedì 16 luglio, dalle ore  17, si terrà un workshop dal titolo “ La tutela e il benessere degli animali di affezione “.

“L’iniziativa, organizzata dal Comune, prevede- spiegano il Sindaco, Domenico Lo Polito, e l’Assessore allo Sviluppo Ambientale, Angelo Loiacono-  la partecipazione dei Sindaci del Territorio, dell’Azienda Sanitaria Provinciale attraverso i Servizi veterinari del posto, dei membri della “Commissione ambiente e sanità” del Consiglio Comunale, delle Associazioni  “Amici della Terra”, “OASI”, “Pensieri liberi”  Pollino, dell’ Agesci,   delle sezioni locali dell’E.N.P.A.  e della F.I.A, nonchè del Gruppo “Passione animali”, della delegazione locale di “Guardie Ambientali d’Italia” oltre dela sezione castrovillarese di “LegAmbiente”.

“Un altro momento nel solco della partecipazione e condivisione  di un percorso – aggiungono gli amministratori-  che vogliamo legare con quel principio del “filo rosso” che sta caratterizzando le diverse azioni su cui siamo impegnati.”

Il programma, nello specifico, prevede, dalle ore 18,  il saluto del Sindaco Lo Polito e l’apertura dei lavori con un contributo dell’Assessore Loiacono che modererà gli interventi. Subito dopo gli interventi di Gianluca Grandinetti, Dirigente   veterinario,  componente della task force per le attività veterinarie del Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie della Regione Calabria che affronterà “la razionalizzazione degli interventi in materia di randagismo e l’istituzione di una rete di canili  sanitari nel territorio regionale”, e di Carla Rocchi Presidente nazionale E.N.P.A. (ente nazionale protezione animali –Onlus-) che riferirà “sull’importante collaborazione tra Comuni, ASP e Associazioni per l’applicazione della normativa animalista, trattando il modello Castrovillari quale possibile prototipo per la realtà calabrese”.

Seguiranno le comunicazioni: del responsabile del Settore Urbanistica e Assetto del Territorio  del Comune,  Roberta Mari  , la quale tratterà “la gestione pubblica del canile di Castrovillari “; del dipendente del  Servizio Igiene Ambientale dello stesso Ente,  Francesco Bianchimani che approfondirà  “il nuovo regolamento comunale per la tutela degli animali”; mentre il dirigente dei servizi veterinari aria “A” di Castrovillari , Ennio Golia, dell’ ASP di Cosenza, spiegherà “la situazione del randagismo canino nell’ASP di Cosenza e nell’ area di Castrovillari “; Giorgia Rozza ,  responsabile adozioni progetto Enpa: “ tutti a casa” , poi, richiamerà il progetto “ “tutti a casa”: i cani di Castrovillari”. Invece, Tullio Tommaso,  Direttore Sanitario del Canile del capoluogo del Pollino e dei  Servizi Veterinari dell’ ASP di Cosenza  parlerà del “canile sanitario di Castrovillari tra  prospettive di sviluppo, alla luce della nuova organizzazione  regionale”.

L’intera materia sarà oggetto di interlocuzioni e testimonianze oltre che di domande, le quali saranno sviluppate nel “question time” (precisamente nella fase dei lavori- come previsto-, durante la quale vengono illustrate alcune questioni già presentate e riguardanti anche argomenti particolari, su cui viene data risposta dagli organismi preposti), prima delle conclusioni ed il punto di sintesi  sulla full immersion.





To Top