8@30 in piazza

Agricoltura, Trematerra ha incontrato i beneficiari del Piar

CATANZARO – Questa mattina l’assessore regionale all’agricoltura Michele Trematerra ha presieduto un incontro con l’autorità di gestione del Programma di sviluppo rurale Calabria Alessandro Zanfino ed i rappresentanti degli enti beneficiari dei Progetti integrati per le aree rurali per discutere in merito allo scorrimento delle graduatorie delle Misure 125 e 321 del Psr Calabria 2007/2013, biennio 2010/2011. Durante la riunione sono state consegnate agli amministratori le lettere di concessione dei finanziamenti, per velocizzare i tempi burocratici.

“Nella passata programmazione – ha dichiarato l’assessore Trematerra – abbiamo investito molto sulla viabilità rurale e sulle infrastrutture, anche dal punto di vista tecnologico e della fibra ottica, presupposti necessari per un agricoltura davvero efficiente. Parliamo di oltre il 10% dell’intera dotazione finanziaria del Psr Calabria, pur non essendo questi settori di stretta competenza del nostro Dipartimento, dei quali avrebbero potuto occuparsi altri fondi, più indicati e con risorse molto più ingenti. Ma l’abbiamo fatto – ha rimarcato – perché abbiamo percepito con chiarezza i disagi e le necessità delle amministrazioni in questa difficile congiuntura economica, alle quali abbiamo deciso di dare una boccata d’ossigeno ed un supporto per interventi di ammodernamento. Non potendo contare su risorse regionali – ha spiegato l’esponente della Giunta regionale -, abbiamo ritenuto opportuno fare affidamento su quelle comunitarie, che però richiedono procedure e tempi più lunghi. Il nostro scopo per la nuova programmazione, però – ha precisato ancora Trematerra – è quello di creare delle reti fra le varie amministrazioni e gli enti, in modo che i Piar possano riguardare interventi molto più ampi e strutturati ed interessare zone molto più ampie rispetto ai singoli comuni. Con il Psr 2014/2020 – ha concluso l’assessore regionale all’agricoltura – intendiamo infatti promuovere con più efficacia l’ammodernamento e lo sviluppo dei nostri territori e per fare questo contiamo anche sul rapporto sinergico con e tra gli amministratori”.

“Mentre il Psr 2007/2013 volge al termine – ha aggiunto l’adg Zanfino – volevamo gestire le risorse che derivano da economie e rinunce nel migliore dei modi, e tra questi abbiamo deciso per lo scorrimento delle graduatorie delle Misure 125 e 321. Il tutto con un duplice obiettivo: dare un importante sostegno alle amministrazioni ed effettuare importanti interventi strutturali sul territorio. In particolare l’incontro di oggi – ha sottolineato l’adg – vuole servire a chiarire quali sono le modalità per abbreviare i tempi per la concessione dei finanziamenti. Il Dipartimento agricoltura – ha proseguito – sarebbe pronto, nei prossimi 15 giorni, ad erogare già la metà dei contributi, per un importo pari a 5 milioni di euro. Per poter concedere le anticipazioni – ha evidenziato infine Zanfino – abbiamo bisogno di ricevere subito dai beneficiari la documentazione debitamente sottoscritta. Beneficiari ai quali rivolgo anche un’altra esortazione: di realizzare gli interventi nei tempi previsti, pena la revoca dei finanziamenti e la restituzione delle risorse alla Comunità Europea, alla quale dobbiamo rendicontare entro e non oltre il 31/12/2015”.

Print Friendly, PDF & Email





To Top