8@30 in piazza

Anmil ed IdV per la sicurezza sui luoghi del lavoro

REGGIO CALABRIA – Anmil ed Italia dei Valori insieme per la sicurezza sui luoghi del lavoro e per la difesa dei diritti delle vittime degli incidenti sul lavoro e delle loro famiglie.

A Palazzo Campanella di Reggio Calabria, nel corso di un una conferenza stampa, e’ stata presentata, da parte dell’Anmil calabrese, la proposta di una raccolta firme a favore di una legge di iniziativa popolare utile al riordino della materia della tutela degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionale. Presenti all’incontro il presidente regionale dell’Anmil, Vincenzo Berardi; il rappresentante del comitato esecutivo nazionale, Franco Montesanti; i presidenti provinciali ed il consigliere regionale Idv, Giuseppe Giordano.

”Da tempo abbiamo avviato – afferma Giordano – un percorso comune che ci ha consentito di raggiungere risultati significativi come lo sblocco della legge 11, ed altre iniziative porremo in essere per dotare la legge delle risorse necessarie che il governo regionale nonostante le nostre proposte non ha sino adesso garantito. In tema di sicurezza, inoltre, e’ da segnalare l’approvazione dei nostri emendamenti alla legge regionale n.13 del 2012 tra cui l’introduzione del criterio dell’offerta economicamente piu’ vantaggiosa con criteri di premialita’ alle imprese che perseguono il miglioramento delle condizioni a tutela della salute, contenendo cosi lo scandalo delle offerte al massimo ribasso. Il tema della sicurezza sul lavoro e’ una questione di portata nazionale per questo la proposta di legge di iniziativa popolare presentata oggi dall’Anmil non puo’ non trovare il pieno sostegno ed appoggio di Italia dei valori, un’attenzione che il nostro partito in Calabria e non solo ha rivolto alle iniziative dell’Animl prova dimostrata anche dalla iniziativa con la senatrice Bugnano dell’aprile scorso che da anni porta avanti in parlamento battaglie a favore dei lavoratori e sulla sicurezza sui luoghi di lavoro”.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top