8@30 in piazza

Chiesto il rinvio a giudizio per 10 persone accusate di falso e truffa

CATANZARO, 2 LUG 2012 – Carlo Villani, sostituto procuratore di Catanzaro, ha chiesto il rinvio a giudizio per dieci persone, tra cui due imprenditori, un commercialista e sette braccianti agricoli, accusati di falso e truffa. Attraverso le indagini della Guardia di finanza si è scoperto che falsi braccianti percepivano illegalmente le indennità di disoccupazione, maternità e infortunio pagate dall’Inps e dall’Inail. Il danno ammonterebbe ad oltre 900 mila euro.

Print Friendly, PDF & Email





To Top