8@30 in piazza

Chiuso un centro massaggi cinese

auto di polizia

auto di poliziaCOSENZA, 28 GIU 2012 – La squadra mobile di Cosenza e il personale della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Cosenza hanno chiuso un centro massaggi cinese che aveva sede in via Misasi, a Cosenza. La polizia infatti, nell’ambito del “Progetto Dragone”, sta controllando i diversi esercizi commerciali riconducibili a cittadini cinesi.

Il centro massaggi, denominato BAIHE, era gestito da Hongjiao Wang, 34 anni, originaria di Zhejiang (Cina), residente nella provincia di Catanzaro, ma di fatto domiciliata a Cosenza, non aveva alcuna autorizzazione o licenza per poter esercire l’attivita’. All’interno dei locali sono stati rintracciati due uomini di nazionalita’ cinese che erano entrambi clandestini.

I due uomini sono stati espulsi dal territorio italiano, mentre la donna e’ stata denunciata in stato di liberta’ per aver favorito la clandestinita’ dei suoi connazionali.

 

 

(AGI)

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top