8@30 in piazza

Coldiretti Calabria. I Consorzi Di Bonifica E Irrigazione Partner Della Calabria Che Vogliamo

COLDIRETTI

I Consorzi di Bonifica della Calabria, stanno vivendo una nuova stagione frutto dell’impegno dell’autogoverno dei consorziati. Questo, cifre alla mano e con l’autorevolezza di dati economici, progettuali ed organizzativi con una sensibile e spiccata azione sulla razionalizzazione della spesa, è quanto emerso nel corso dell’incontro territoriale dei Consorzi di Bonifica ricadenti nella provincia reggina: Tirreno Reggino, Alto Ionio Reggino, Basso Ionio Reggino promosso dalla Coldiretti e dall’Urbi Calabria. L’incontro si è tenuto  a Reggio Calabria nell’auditorium “N. Calipari”. Un  messaggio inequivocabile che è una testimonianza tangibile di quella cultura del fare e non dell’aspettare, che i Consorzi di Bonifica praticano e grazie alla quale, si confermano volano per essere partner per la crescita economica proponendo e lavorando su un modello di sviluppo a disposizione dell’economia agricola e agroalimentare della Calabria, nonché più complessivamente di un sistema economico che vede al centro la tutela del territorio. In adesione al principio europeo della sussidiarietà, i consorzi di Bonifica e irrigazione, attraverso la gestione integrata acqua-suolo, una chiave essenziale per lo sviluppo del territorio, si affermano con un rinnovato protagonismo apprezzato dai consorziati, dai cittadini, dalle istituzioni, con un consenso sempre maggiore tra gli operatori consortili. Dalla folta platea intervenuta, è venuto uno straordinario apprezzamento per il lavoro che si sta svolgendo, raccontato attraverso filmati e con una pubblicazione (allegata al comunicato) che ha fatto chiarezza su quello che i consorzi di bonifica stanno facendo e attuando concretamente. L’assessore Regionale Fedele ,il presidente della commissione Imbalzano e il consigliere-questore Nucera, hanno sottolineato l’importanza dei Consorzi di Bonifica. Un modello di efficienza gestionale e organizzativa, è l’ambizione cui stanno profondendo il massimo sforzo  che ha come stella polare il territorio e i suoi valori di eccellenza. A ribadire la validità sono stati gli intervenuti e l’assessore agricoltura Michele Trematerra che ha riconosciuto “che il mondo consortile, sta dando il massimo impegno e quindi la regione continuerà un convinto rapporto sinergico per fare anche in modo che ai consorzi, si possano affidare ulteriori ed importanti funzioni, senza per forza rivolgersi all’esterno e a volte con risultati scarsi o deludenti”. Dai rappresentanti dei comuni calabresi (ANCI Calabria) , è venuto un invito a continuare poiché si sta promuovendo un rapporto positivo  tra consorzi e amministrazioni comunali testimoniato da decine di operativi protocolli d’intesa. Il presidente regionale della Coldiretti Calabria Pietro Molinaro, nel suo sferzante intervento, pur apprezzando il lavoro, ha chiesto di continuare a lavorare ancora di più e meglio, comunicando le importanti realizzazioni che insieme si stanno facendo perché, dobbiamo essere convinti, che stiamo seminando e coltivando il futuro. I Consorzi di bonifica e irrigazione, devono essere la punta di diamante della Calabria che vogliamo, capace di scrollarsi di dosso fatalismo, rassegnazione e sprechi. A noi ha concluso, piace fare e non aspettare, pur nella convinzione che la Regione Calabria apprezzando quanto si sta facendo, sia consapevole che un euro in più dato ai consorzi bonifica, soprattutto negli investimenti, può produrre il centuplo a beneficio della collettività.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top