8@30 in piazza

Collegio Italiano Chirurghi: il calabrese Misiti nel direttivo

misitiE’ Massimo Carmelo Misiti, 51 anni di Cinquefrondi, in provincia di Reggio Calabria, specialista in ortopedia e traumatologia, uno degli appena cinque consiglieri che compongono il direttivo del collegio italiano dei Chirurghi, meglio noto come Cic, associazione che rappresenta 72 specialità chirurgiche e 65.000 chirurghi in Italia. Misiti è al suo terzo mandato consecutivo.

“Lo scopo del Collegio italiano dei chirurghi – dice il dottore Misiti – è quello di essere organo di riferimento politico sindacale tra le società scientifiche ed il mondo delle Istituzioni, tutelando la dignità professionale del medico, ma anche incrementando e consolidando il rapporto di fiducia con i  cittadini. Il Cic è stato da sempre impegnato nell’affermare come nella “gestione” della Sanità non si possa non tener conto dei chirurghi, sia per quanto riguarda la revisione della spesa, pubblica e privata, sia nelle decisioni legislative in cui è interessato il comparto medico sanitario. Il lavoro degli ultimi anni – continua Misiti – è stato particolarmente intenso e volto alla tutela del diritto alla salute del “cittadino paziente”, che deve essere curato per le sue reali condizioni cliniche,  senza che il medico sia condizionato dalla paura di possibili rivalse legali.  È un fatto incontrovertibile che la “medicina difensiva” è cresciuta fino a raggiungere il costo di 10 miliardi di euro annui da parte dello Stato”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com