8@30 in piazza

Convegno sulla Riforma Fornero – Seconda giornata Forum E-Labora 2012

LAMEZIA TERME – 9 NOV 2012 – E’ partito con un tema molto caldo il convegno “Legge Fornero: come cambiano i nuovi contratti di lavoro e gli ammortizzatori sociali ”della seconda giornata del Forum E-labora 2012- Teatro Umberto di Lamezia Terme, organizzato dalla Provincia di Catanzaro.

“La Riforma Fornero toglierà gli ammortizzatori sociali  – ha spiegato  Graziella Secreti, responsabile linea operativa vigilanza ordinaria della direzione territoriale del lavoro di Catanzaro – ma non indica, per il momento, gli investimenti per le politiche attive di reinserimento. Questa è una delle pecche di questa riforma che sta stritolando sia lavoratori che datori di lavoro e che rischia di peggiore una situazione già grave”. Sullo stesso tema è intervenuto  anche Francesco Costanzo, dirigente politiche del lavoro e servizi per l’impiego di Roma, affermando che “l’Italia è l’unico Paese in cui si spende di meno nelle politiche attive”. “E’ necessario – ha detto ancora – che i Centri per l’impiego rimangano in ambito provinciale, perché solo in questo modo possiamo assistere e tutelare al meglio chi si trova in difficoltà sul territorio. Ai Cpi vengono tolte le risorse, ma allo stesso tempo vengono chiesti ulteriori servizi. Non sono i Cpi a creare lavoro, ma le aziende. Il nostro compito è di seguire le aziende ed andarle a cercare per creare sinergie. Noi a Roma abbiamo inserito alcuni Cpi all’interno delle università per attrarre il target degli studenti ed orientarli al mercato del lavoro”. Al convegno, moderato da Giuseppe Buscema dell’Ordine dei consulenti del lavoro di Catanzaro, è intervenuta anche Giuseppa Martino, responsabile Cpi di Catanzaro.

Si è da poco concluso anche il convegno sulla “formazione per chi lavora, a cosa servono i fondi interprofessionali: incontro di approfondimento sui finanziamenti per la formazione continua” con Filippo Cipparrone di Confindustria – Fondo Forte e Nando Lobello di Confcommercio.

Continua l’attività di recruiting all’interno del Chiostro San Domenico con le aziende che ad oggi hanno incontrato circa 600 candidati ed accolto oltre cento curriculum vitae presentati spontaneamente da giovani che hanno partecipato al Forum ed hanno colto l’occasione per presentare la propria candidatura.

All’interno e all’esterno della biblioteca comunale, invece, continuano i laboratori formativi per gli studenti delle quinte classi delle scuole superiori e l’attività espositiva all’interno degli stand nei quali sono presenti delle Province di Avellino, Campobasso, Terni e Torino; L’azienda Calabria Lavoro, Fondazione Field, Fondazione Calabria Etica, Fincalabra, Fondazione Consulenti per il lavoro, Formez, Eures ed Igiò.

 

Si riprenderà poi nel pomeriggio, con la partecipazione del presidente della Provincia Wanda Ferro e del dirigente del Settore Lavoro, Filippo Pietropaolo che presenterà i dati del Forum.

Alle 14,30, in programma l’incontro con la Regione Calabria: “I nuovi fondi per il lavoro in Calabria” con Francescantonio Stillitani, assessore al Lavoro, formazione professionale e politiche sociali della Regione; Bruno Calvetta e Cosimo Cuomo, dirigente del servizio politiche per l’occupabilità della Regione. Alle 15,30 si discuterà di “Politiche attive, nuovi ammortizzatori e servizi per il lavoro, quali incentivi per promuovere il lavoro oltre l’assistenzialismo: incontro dibattito sulle funzionalità dei servizi e del sistema degli incentivi alla luce della riforma”. Sarà presente nuovamente l’assessore Stillitani, Santino Luciani, responsabile nazionale progetto sviluppo di osservatori sui mercati del lavoro, Formez; l’assessore Polisicchio; Domenico Bova,  responsabile nazionale programma Amva- Italia Lavoro; Francesco Verbaro della Scuola superiore della P.A.; F. Paparelli, assessore alle politiche formative e del lavoro della Provincia di Terni; Giuseppe Speziali, presidente Confindustria Calabria; Enrico Limardo, direttore Fondazione consulenti per il lavoro; Paolo Tramonti, segretario generale Cisl Calabria; Michele Gravano segretario generale Cgil Calabria; Antonio Franco, segretario generale Ugl Calabria e Roberto Castagna, segretario generale Uil Calabria.

 

Print Friendly, PDF & Email





To Top