8@30 in piazza

Denunciati 14 Giovani Manifestanti per Blocco Ferroviario

COSENZA – Lo scorso 15 settembre 2012, presso la stazione ferroviaria di Rossano, per protestare contro la chiusura del Tribunale e la soppressione dei treni sulla tratta Ionica, si è svolta una manifestazione di protesta organizzata dal movimento denominato “Terra e Popolo” .

Sul luogo della manifestazione si sono radunate circa cento persone.

All’arrivo nella stazione del primo treno proveniente da Metaponto e diretto a Catanzaro Lido, alcuni protestanti si  sono riversati sui binari davanti al treno, occupandoli ed impedendo allo stesso di ripartire.

Dopo circa due ore il treno ha ripreso la corsa grazie all’opera di convincimento del personale della Polizia di Stato presente sul posto che, nel contempo, ha proceduto con l’identificazione degli occupanti della tratta ferroviaria.

La maggior parte dei manifestanti appartengono ai movimenti “Terra e Popolo”, al comitato “Le Lampare” di Cariati ed all’associazione “Skatafascia”, di Francavilla Marittima.

Successivamente, grazie alle riprese effettuata da operatori della polizia scientifica, sono stati individuati altri soggetti, che al momento non era stato possibile identificare, quali autori dell’occupazione dei binari, facenti parte dell’Unione degli Studenti di Corigliano Calabro e di un comitato di studenti provenienti da Cosenza.

Dopo gli accertamenti delle singole responsabilità, 14 manifestanti sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per il reato di interruzione di pubblico servizio in concorso e inosservanza dei provvedimenti emessi dall’Autorità. 

Print Friendly, PDF & Email





To Top