8@30 in piazza

Emergenza ambientale a Catanzaro: si cercano possibili soluzioni

catanzaro emergenza ambiente

CATANZARO, 11 LUG – Sempre in primo piano nell’agenda del sindaco Abramo l’emergenza ambientale di Catanzaro che, nonostante un miglioramento generale, resta sempre abbondantemente al di sotto delle aspettative. Anche nella giornata odierna, il primo cittadino ha avuto contatti e riunioni operative con i dirigenti del settore ambiente, gli uffici del commissario straordinario e i vertici delle società che svolgono il servizio.

Sul piano operativo, è stato deciso – in attesa che possa essere riprogrammata seriamente la raccolta differenziata – di sospendere temporaneamente la raccolta dell’umido, praticamente ferma da mesi, con il ritiro dei cassonetti gialli che venivano invasi da RSU. Tale soluzione impedirà che gli RSU indebitamente conferiti nei cassonetti gialli restino praticamente non raccolti per settimane.

Intanto, gli uffici dell’assessorato all’ambiente, su imput del sindaco, hanno provveduto a recapitare ai titolari delle macellerie cittadine una lettera con cui vengono ricordate le modalità di smaltimento degli scarti e l’annuncio di verifiche da parte dei vigili urbani, anche attraverso la tracciabilità dei prodotti. In caso di ripetute e accertate violazioni, si procederà alla denuncia all’autorità giudiziaria.

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top