8@30 in piazza

Europe direct per rendere l’Europa più vicina

europe direct

europe directInaugurato alla Comunità Montana Media Valle Crati Serre Cosentine il Punto Europa, sportello informatico della rete Europa direct.

Nella sala Pietro Tenuta della struttura di Mendicino si è svolta la cerimonia di presentazione del nuovo servizio, realizzato in collaborazione con il Comune di Cosenza, a seguito di un’intesa tra le due amministrazioni.

Il Punto Europa è un centro di informazione inserito in una più ampia rete che ha la funzione di avvicinare il cittadino all’Unione Europea, ai suoi programmi e ai suoi progetti, fornendo la necessaria assistenza per l’accesso alle opportunità comunitarie e la consultazione dei documenti.

Questa nuova finestra sull’Europa, o “stazione intermodale” come è stata definita dal responsabile Ufficio Europa della comunità Montana, Carmelo Filice, non si configura dunque solo come spazio virtuale ma è soprattutto sportello di servizio per i cittadini che vogliono allargare i propri orizzonti e ampliare il proprio raggio d’azione oltre i confini territoriali.

Un esempio che arriva direttamente dall’attività svolta ormai da diversi anni nel Comune di Cosenza, nodo focale della rete dei centri di informazione comunitaria. Un’esperienza che viene ampiamente sottolineata dagli interventi dei rappresentati del Comune Maria Rosaria Mossuto dirigente Innovazione tecnologica e fondi comunitari, Leonardo Acri Responsabile Ufficio Europa e Geppino De Rose assessore all’Innovazione e internazionalizzazione. In un momento in cui sembra vacillare l’idea e la validità stessa della Comunità Europea è quanto mai necessario fare leva sull’importanza di un corretto e serio lavoro di informazione, comunicazione e coinvolgimento dei cittadini. Realizzare cioè azioni concrete che rendano tangibile e presente “l’istituzione Europa” anche nelle realtà più piccole. In questo caso è stimolante puntare l’attenzione su Punto Europa nascente che si spera diventi fulcro di iniziative e approfondimento rispetto alle comunità locali del territorio su cui insiste la Comunità Montana Media Valle Crati Serre Cosentine.

Padrone di casa e moderatore dell’incontro il presidente della Comunità Montana, Franco Loris Greco che ha presentato con orgoglio l’iniziativa, soffermandosi ancora una volta sull’importanza che riveste questo servizio come ponte tra l’Europa e i piccoli territori. Uno sguardo che si posa quindi alternativamente sulle istanze locali e sulle direttive comunitarie, senza trascurare le inadempienze politiche e amministrative che portano alla perdita di ingenti risorse.

Alla cerimonia presenti numerosi sindaci dei Comuni che rientrano nell’ambito di intervento della Comunità Montana. Tra gli altri è intervenuto, a nome degli amministratori locali, il primo cittadino di Cerisano che, lodando la pregevole iniziativa, ha sottolineato l’importanza di andare oltre i buoni propositi e le belle parole, per dare concretezza alle opportunità proposte, soprattutto in relazione alle difficoltà e all’isolamento in cui si trovano spesso le piccole comunità rispetto alle decisioni prese dai vertici politici europei.

E della spinosa situazione in cui versano, in questo particolare momento, le Comunità Montane ha parlato Felice Franco Capone, intervenuto in rappresentanza dell’assessore regionale all’agricoltura Michele Trematerra, facendo esplicito riferimento alla riforma dell’Afor attualmente in discussione. L’apertura del Punto Europa e l’attivazione di un nuovo servizio sono quindi iniziative lodevoli e caparbie in un momento di così grande incertezza quale quello attraversato dagli enti locali.

La cerimonia è stata infine allietata dal coro polifonico “San Paolo Apostolo” di Arcavacata che ha intonato l’inno d’Italia e l’inno d’Europa ad apertura e chiusura della serata.

 

Mariacristiana Guglielmelli

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com