8@30 in piazza

Gli ex dipendenti delle Ferrovie della Calabria in protesta per il mancato pagamento del TFR

CATANZARO – Pacifico il sit-in degli ex dipendenti delle Ferrovie della Calabria che hanno protestato per il mancato pagamento del TFR dopo un anno dal licenziamento. Una delegazione è stata ricevuta dal Direttore Generale, Giuseppe Lo Feudo e dal Responsabile del Coordinamento Generale Amministrativo (che si interessa del settore finanziario ed economico aziendale), Alfredo Sorace.

La delegazione dei manifestanti era composta da Franco Paone, Giuseppe Abbruzzese, Giovanni Toscano ed altri, che ha esposto il malcontento di tutti gli ex dipendenti per il grave ritardo del pagamento delle loro spettanze, soprattutto considerando anche il grave danno procurato alle loro famiglie per il mancato raggiungimento di progetti prefissati in questo particolare momento di crisi economica. Da parte sua, il Direttore Generale delle Ferrovie della Calabria ha dichiarato che i soldi del TFR sono serviti per il pagamento degli stipendi dei dipendenti, ma che comunque si sta attivando per risolvere il caso in tempi brevi, infatti, ha fissato un incontro per il 17 settembre con la delegazione degli ex dipendenti, per stabilire il calendario dei pagamenti, con priorità di pensionamento.

Lo Feudo ha precisato che il tutto sarà subordinato alla liquidità disponibile, ma che nell’arco di tre mesi verranno liquidati tutti.
La delegazione ha ribadito che se non verranno mantenuti gli impegni, i lavoratori continueranno con la protesta coinvolgendo le Istituzioni Regionali e Governative.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com