8@30 in piazza

I Presidenti Scopelliti e Vendola hanno sottoscritto una convenzione per l’informatizzazione dell’anagrafe vaccinale

Il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti ed il Presidente della Puglia Nichi Vendola hanno sottoscritto la convenzione per la costituzione, a titolo gratuito non esclusivo, del diritto al riuso del programma applicativo per la gestione dell’anagrafe vaccinale. La convenzione – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – regola i rapporti tra le due Regione per il riuso gratuito degli applicativi, per come espressamente previsto dal Piano di rientro per il riutilizzo con altri enti della pubblica amministrazione. La richiesta di riuso è stata deliberata dalla Giunta della Regione Calabria nel mese di giugno dell’anno scorso ed approvata, nel mese di giugno di quest’anno, con delibera dalla Giunta pugliese.

“La convenzione sottoscritta oggi – ha dichiarato il Presidente Scopelliti – segna un altro passo avanti della Regione Calabria nella garanzia dei LEA, essendo la copertura vaccinale uno dei più importanti livelli essenziali di assistenza previsti dal Dpcm del 29 novembre 2001. L’applicativo è, tra l’altro, l’unico in Italia integrato nativamente con il Fascicolo Sanitario Elettronico, per cui tutti i dati delle vaccinazioni confluiranno automaticamente nel Fascicolo”.

L’atto si compone di dieci articoli nel rispetto delle norme previste dal decreto legislativo del 7 marzo 2005 “Codice per l’amministrazione digitale” e successive modifiche e integrazioni secondo gli schemi del riuso dei software predisposti dell’Agenzia dell’Italia digitale

L’applicativo, sviluppato dagli uffici della Regione Puglia, di concerto con l’Osservatorio epidemiologico e con l’Agenzia regionale dei servizi sanitari, in collaborazione con l’Istituto superiore di sanità, risponde ai più avanzati standard operativi nazionali dei Centri vaccinali.

Il software è aggiornato con tutte le normative in materia di calendari vaccinali e di gestione delle vaccinazioni obbligatorie e/o facoltative del bambino e dell’adulto e permette di controllare tutta la filiera compresa l’acquisizione, lo stoccaggio, l’immagazzinamento e la somministrazione dei vaccini attraverso un avanzatissimo database gestito via Web. Inoltre, l’applicativo consentirà la pianificazione delle chiamate vaccinali e la gestione automatizzata delle percentuali di copertura vaccinale in maniera uniforme su tutto il territorio regionale.





To Top