8@30 in piazza

Lettera del Sindaco Papasso al Ministro Orlando. Richiesta, inoltre, all’Asp la disinfestazione del territorio

Cassano (Cs) – Il Sindaco di Cassano All’Ionio Giovanni Papasso ha scritto al  Ministro Andrea Orlando, titolare del Dicastero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, per sottoporre alla sua attenzione la difficile problematica del Fiume Crati. Papasso dopo aver rivolto parole di apprezzamento nei confronti del Ministro che, negli incontri di Lamezia Terme e di Cosenza , aveva affrontato con  grande precisione e padronanza la delicata situazione ambientale della Regione Calabria, ha cominciato ad illustrare la vicenda del Fiume Crati, a rischio continuo di esondazione, principalmente a causa dell’irresponsabile comportamento di coloro che,  in maniera abusiva, nella golena hanno impiantato ettari di agrumeti.

Nell’evidenziare che il fiume, la cui foce è area S.I.C.,  attraversa il sito  ove insiste l’Area Archeologica di Sibari ed il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide, patrimonio culturale appartenente all’umanità, il  Sindaco ha elencato i  danni causati dall’esondazione di quattro anni or sono al   Museo di Sibari e, principalmente, alle popolazioni residenti in C.da Lattughelle, che purtroppo ad oggi non hanno ricevuto alcun risarcimento. Soprattutto ha posto l’accento sulla “più famosa” esondazione di gennaio 2013, quando il fango trascinato dalle acque ha invaso gli Scavi di Sibari, rischiando di cancellare anni di ricerca per riportare alla luce l’epopea magno greca di Sibari e causando danni incalcolabili e faticosamente  riparabili, se si considera che le risorse disponibili con l’A.P.Q., a suo tempo sottoscritto, sono e continuano ad essere inutilizzate. Sempre a riguardo delle cause che ostacolano il normale deflusso delle acque del Crati, il Sindaco ha informato il Ministro dell’insediamento, presso  la Prefettura di Cosenza, di  una Commissione composta da tutti gli Enti interessati al ripristino della legalità nell’Area e di avere  offerto la  disponibilità, nei limiti delle proprie competenze, a sottoscrivere le eventuali e necessarie ordinanze per l’eradicazione degli agrumeti, nel mentre il Comune di Cassano ha già ordinato l’eradicazione di circa 10 ettari di agrumeto, proprio nell’area S.I.C., chiara testimonianza dell’assunzione di ogni responsabilità. Nella sua lettera, inoltre, il  Sindaco  ha messo in evidenza  l’obbligatoria necessità di procedere al disinquinamento del Fiume Crati,  che nei suoi 90 Km di corsa verso il mare, si trascina ogni sorta di materiale, deturpando  ed inquinando il mare e la Piana di Sibari, con il rischio di vedere  vanificati gli sforzi per creare sviluppo attraverso la cultura, il turismo e l’agricoltura. In chiusura, il Sindaco ha invitato il Ministro Orlando  ad  inserire Sibari fra le tappe del viaggio in Calabria, in programma  per il prossimo mese di Luglio, per verificare personalmente la realtà delle cose.

Inoltre il sindaco Papasso con formale missiva inviata all’ASP 4 di Cosenza, ha richiesto la derattizzazione e disinfestazione del territorio comunale di Cassano All’Ionio.

«Il vasto territorio del Comune di Cassano All’Ionio, con l’avvio della stagione estiva, comincia a fare i conti con zanzare ed insetti di vario genere, soprattutto nella zona costiera di Sibari, ove insistono importanti villaggi, che già cominciano ad affollarsi di turisti e vacanzieri – ha spiegato nella missiva il Sindaco Giovanni Papasso, aggiungendo – Parimenti, è stata registrata, principalmente nella zona del centro storico di Cassano, la presenza di grossi ratti, che rendono alquanto precaria la situazione dal punto di vista igienico-sanitario e costituiscono un serio pericolo per la salute pubblica. A tal proposito il Comando di Polizia Municipale  ha provveduto a richiedere all’Asp interventi urgenti di derattizzazione, senza ricevere ad oggi alcuna risposta in merito».

Da qui la richiesta da parte del Sindaco di Cassano All’Ionio Giovanni Papasso: «In virtù delle funzioni assegnatemi dalla legge in materia di sanità locale e per la tutela della salute dei residenti e di quanti scelgono questo territorio come meta di vacanza, chiedo alla S.v. di voler provvedere con urgenza alla derattizzazione e alla disinfestazione di tutto il territorio del Comune di Cassano».

 

Print Friendly, PDF & Email





To Top