8@30 in piazza

Incontro tra il sindaco di Cassano all’Ionio e il prefetto di Cosenza sulla “questione salute”

COSENZA- Il Prefetto di Cosenza Raffaele Cannizzaro ha incontrato stamani, nella sede del Palazzo del Governo a Cosenza, il Sindaco di Cassano All’Ionio Giovanni Papasso, il Commissario straordinario per l’Emergenza Ambientale Vincenzo Speranza e taluni rappresentati del Comitato civico   per la difesa della salute e dell’ambiente che sabato scorso avevano manifestato davanti ai cancelli della discarica di Cassano allo Jonio, in contrada ‘la Silva’, contro il conferimento di rifiuti da parte di  altri comuni non previsti in un precedente accordo con l’Ufficio del Commissario per l’Emergenza Ambientale. Per il Comune di Cassano All’Ionio presenti anche il Responsabile del Settore Lavori Pubblici Franco Sarubbo e L’istruttore di Polizia Municipale Giuseppe Santagada. Per  il Comitato civico, presenti, invece, l’on. Giuseppe Aloise. Antonio Golia e Pietro Francomano.

Al termine del confronto è stato sottoscritto tra le parti un verbale d’intesa con il quale il Comune di Cassano All’Ionio, di concerto con il Comitato civico, non si oppone al conferimento in discarica, da qui al prossimo 31 dicembre, di altre 1000 tonnellate di rifiuti in più rispetto ai 15.000 già previsti quale quota annuale, e  provenienti da Comuni non contemplati nel protocollo d’intesa sottoscritto lo scorso Giugno  tra il Sindaco Papasso e lo stesso Spaziante. Si tratta, dunque, di una concessione dettata dalla straordinarietà della situazione. Nel contempo l’Ufficio del Commissario per l’Emergenza Ambientale si è impegnato a rispettare lo stesso protocollo d’intesa, e dunque a limitare i conferimenti a 15,000 tonnellate annue, dal 1° gennaio 2013. Inoltre, su richiesta del Sindaco Giovanni Papasso, il Commissario Speranza si è formalmente impegnato ad erogare entro domani al Comune di Cassano All’Ionio 100.000  euro, per i costi di gestione dell’impianto anticipati dall’Ente, ed altre 100.000 euro entro la fine del mese. Su sollecitazione del Sindaco e dei rappresentanti del Comitato cittadino il Prefetto ha garantito, dal suo canto, controlli adeguati, per il tramite della Polizia Stradale,  a tutti i mezzi che trasporteranno i rifiuti nella discarica cassanese, al fine di evitare pericolose dispersioni di possibile percolato. I rappresentanti del Comitato civico, infatti, hanno chiaramente chiesto che i rifiuti siano trasportati in contenitori a tenuta stagna ed eliminare così qualsiasi rischio per la salute pubblica. Il Sindaco inoltre ha disposto, così come ha iniziato a fare da qualche settimana,  controlli mirati sull’efficienza e l’impatto ambientale della discarica nell’area.

“Il fatto importante è che il Commissario Speranza ha garantito dal prossimo gennaio il rispetto degli accordi presi lo scorso giugno. Un risultato importante per la tutela dell’ambiente  e che limita i conferimenti di rifiuti nella nostra discarica alla sola Cassano ed a pochi altri comuni limitrofi dell’Alto Jonio, 17 in totale”. “Noi con grande civiltà e per questo ringrazio il Comitato civico per il supporto dato nel confronto in Prefettura, non ci siamo opposti al conferimento di altri 1000 tonnellate di rifiuti rispetto ai 15.000 preventivati, capendo  la  particolare situazione – ora però è tempo che anche l’Ufficio del Commissario comprenda le preoccupazioni di questo territorio. Il Comune di Cassano All’Ionio non può essere il Comune in cui viene raccolta tutta l’immondizia della Calabria. Superare i limiti previsti nel protocollo d’intesa significherebbe esaurire la durata ella discarica in breve tempo con enormi disagi per Cassano All’Ionio, costretta in tale ipotesi a dover portare la propria immondizia altrove.

Print Friendly, PDF & Email





To Top