8@30 in piazza

L’Assessore Fedele interviene sulle importanti delibere sul trasporto pubblico

CATANZARO – L’assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele rende noto che, nel corso dell’ultima seduta di Giunta, sono state approvate due importanti delibere inerenti i servizi di trasporto pubblico locale e i collegamenti di trasporto ferroviario regionale.

Per il Tpl – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta –  è stato approvato il Piano di riprogrammazione dei servizi di trasporto pubblico locale che prevede risparmi di spesa ulteriori, senza alcuna riduzione dei servizi, attraverso un maggiore efficientamento delle aziende che ancora hanno dei margini in tale direzione.

Il provvedimento sul trasporto ferroviario, invece,  formalizza l’annullamento dei tagli precedentemente previsti a decorrere da settembre, assicurando a Trenitalia non solo le risorse per i servizi per l’anno corrente ma anche il ripristino di alcuni servizi sulla linea ionica già dalle prossime settimane. Il tutto, prima che venga completata la rivoluzione dell’orario dei servizi ferroviari, dal 14 dicembre, che consentirà di collegare in coincidenza e più velocemente fra loro le principali aree urbane e città della Calabria, anche con i treni nuovi in arrivo.

“Dopo una continua azione sul Governo – ha spiegato l’assessore Fedele – con il decreto “Sblocca Italia” è stata autorizzata la Regione Calabria ad utilizzare eccezionalmente le risorse ad essa assegnate a valere sul Fondo per lo sviluppo e la coesione (FSC) nel limite massimo di 60 milioni di euro. La legge, infatti, prevedeva di approvare entro 30 giorni il Piano in questione al fine di ottenere l’accesso alle risorse.

Non ci sarà quindi alcuna riduzione dei servizi ma, al contrario e in alcuni casi, saranno leggermente incrementati, come ad esempio i servizi urbani di Catanzaro, Corigliano, Rossano e Lamezia Terme (dove è previsto un collegamento con l’aeroporto in coincidenza con tutti i servizi ferroviari), o ripristinati, come i servizi ferroviari fra Gioia Tauro e Palmi.
Anche i servizi extraurbani su gomma saranno ampliati, anche in risposta alle esigenze dei pendolari calabresi e per agevolare gli spostamenti di utenti che si sono generati dalla soppressione di alcuni tribunali. Sono previsti, inoltre, meccanismi di rimodulazione dei servizi extraurbani, senza alcuna riduzione degli stessi”.

L’assessore Fedele informa, inoltre, che il risparmio di spesa e il contemporaneo incremento dei servizi è stato reso possibile anche dall’incremento dei ricavi derivanti dalla vendita dei titoli di viaggio, che è dell’ordine del 30% per i servizi su gomma, di molto superiore all’aumento delle tariffe (mediamente del 10-20%), e quindi imputabile quasi certamente ad un aumento dei passeggeri (conseguente alla migliore organizzazione dei servizi) e ad una diminuzione dell’evasione (consentita anche dalle efficaci norme specifiche approvate dal Consiglio Regionale nel 2012).

“Dopo questo Piano – conclude Fedele –  la previsione di spesa al 2016 è inferiore a 250 milioni di Euro, a fronte di una spesa pari a oltre 300 milioni di Euro che sarebbe scaturita dai programmi di esercizio in vigore nel 2010 adeguati all’inflazione. Inoltre, se la premialità del 2013 come sembra sarà trasferita alla Regione, con questo Piano oltre ad aver assicurato servizi migliori fino al 2016, saranno disponibili oltre 15 milioni di Euro per investimenti sul settore”.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com