8@30 in piazza

L’Assessore Salerno interverrà alla presentazione del “Piano di Azione e Coesione”

CATANZARO – L’Assessore regionale al Lavoro e Politiche Sociali Nazzareno Salerno interverrà venerdì 17 maggio, alle ore 11.00, all’assemblea plenaria dedicata alla presentazione del “Piano di Azione e Coesione, Servizi di cura all’Infanzia e agli Anziani non autosufficienti” (PAC), che si svolgerà nel Centro Agro Alimentare “Fondazione Terina” a Lamezia Terme. Il Piano Azione e Coesione (Delibera CIPE del 26 ottobre 2012 n. 113) riguarda – informa una nota dell’ufficio stampa della giunta regionale – tutte le regioni dell’obiettivo convergenza (Campania, Puglia, Calabria e Sicilia) e intende contribuire al rafforzamento della filiera ordinaria dei servizi di cura, favorendo la programmazione territoriale e la gestione unitaria delle risorse. Lo scorso 20 Marzo è stato pubblicato dal Ministero dell’Interno il decreto di riparto delle risorse finanziarie a favore degli Ambiti e Distretti socio-sanitari. La Regione Calabria, che ha seguito fin dalle prime fasi la struttura della governance del programma, manterrà un compito di sorveglianza nell’attuazione dei piani di intervento, di monitoraggio e di controllo di primo livello, come previsto dal Sistema di gestione e controllo del programma. Il Ministero dell’Interno, che è stato individuato quale Autorità di Gestione del programma, in collaborazione con un gruppo di esperti, è in fase di elaborazione delle Linee Guida e dei Formulari che consentiranno ad ogni Ambito Distrettuale di predisporre adeguati Piani di Intervento rispondenti ai criteri e alle condizioni per il miglioramento e la qualità dei servizi per l’infanzia e per gli anziani non autosufficienti. L’assegnazione delle risorse ai soggetti territoriali responsabili non seguirà una selezione di tipo competitivo, riconoscendo pertanto alle istituzioni locali il ruolo organizzativo dei servizi, purché nel rispetto dei requisiti e delle condizionalità previste dal programma stesso. I Comuni rappresentanti degli ambiti distrettuali avranno il compito di informare tutti gli enti locali che appartengono all’ambito e iniziare un processo di analisi dei fabbisogni, di concertazione e di programmazione. Nel quadro dei compiti di animazione territoriale e sensibilizzazione all’attuazione del PAC, la Regione Calabria ha previsto l’organizzazione di una assemblea plenaria rivolta a tutti i comuni capofila degli ambiti e alla parti economiche e sociali interessate, nell’intento di condividere gli obiettivi specifici del PAC e le modalità di accesso alle risorse. L’individuazione degli ambiti sociali quali bacini ottimali per la realizzazione dei suddetti piani di intervento, rappresenta una significativa opportunità per rilanciare l’azione regionale della programmazione sociale e sanitaria come previsto dalla legge regionale 23/2003, per la quale il settore Politiche Sociali ha programmato ulteriori incontri.





To Top