8@30 in piazza

Legambiente: 1000 ettari di boschi in fumo

REGGIO CALABRIA – Franco Falcone, presidente di Legambiente Calabria, Marco De Biasi presidente di Legambiente Basilicata e Antonio Nicoletti della segreteria nazionale di Legambiente, denunciano quanto sta avvenendo nella piu’ grande area protetta d’Europa violata dagli incendi boschivi che nonostante gli sforzi compiuti dall’Ente parco in questi anni, continuano ad essere la prima causa di rischio dell’esistenza stessa del Parco. Come già successe nel 2007, i piromani incendiano le aree esterne al Parco, nei comuni di Castrovillari e Morano Calabro e le fiamme incontrollate devastano circa mille ettari nel Parco nazionale del Pollino. L’Ente Parco in questi 5 anni ha fatto un ottimo lavoro, solo con risorse proprie e con quelle aggiuntive di un progetto finanziato dalla Fondazione per il Sud che si e’ pero’ concluso 2 anni fa, mantenendo sempre in rete tutte le associazioni di protezione civile lucane e calabresi, dotandole di mezzi e attrezzature per l’antincendio, e realizzando ogni anno le campagne estive di avvistamento e di primo intervento’.

Print Friendly, PDF & Email





To Top