8@30 in piazza

Presentazione Indagine Poverta’ a Cosenza

cosenza palazzo provincia

cosenza palazzo provinciaQual è il livello di povertà a Cosenza? Quali sono i fattori di rischio?

” Sociodinamica della povertà a Cosenza” è l’indagine realizzata dal Centro  Socio Culturale Vittorio Bachelet nell’ambito del progetto finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ” Compagni di Viaggio”. I risultati dell’indagine conoscitiva,prima fase del progetto che prevede due ulteriori step di accompagnamento ed arricchimento, saranno illustrati in due distinti incontri in programma il 28 Giugno ed il 1 Luglio. Nel corso delle due giornate saranno  illustrati i dati raccolti nel corso della ricerca sociologica nel territorio di Cosenza analizzati da esperti e responsabili di settore in base a  diversi ambiti (lavoro, disabilità, emigrazione sanitaria, alcolismo, violenza sulle donne etc..).

Al primo incontro, in programma venerdì 28 giugno alle ore 11.00 presso il salone degli stemmi della Provincia di Cosenza interverranno Mario Oliverio, Presidente della Provincia, Giuseppe Giudicenadrea,Assessore al Mercato del Lavoro, Luigi Vinceslao, Presidente del Centro Socio Culturale Vittorio Bachelet, Paolo Maria Gangemi, Direttore Generale Azienda Ospedaliera di Cosenza, Giovanni Cuconato, Responsabile CPI Cosenza, Pino Bilotti, Direttore Nazionale UIC. A illustrare e presentare i risultati della ricerca saranno Davide Franceschiello e Chiara Vivone.

Il secondo incontro è previsto per lunedì 1 luglio alle ore 11.00 presso laSala Gullo della Casa delle Culture. Oltre ai referenti del Progetto Davide Franceschiello e Chiara Vivone parteciperanno Mons.Salvatore Nunnari, Arcivescovo Diocesi Cosenza-Bisignano, Mario Occhiuto, Sindaco di Cosenza , Alessandra DeRosa, già assessore alle politiche sociali del Comune di Cosenza,  Luigi Vinceslao, Presidente Centro Socio Culturale Vittorio Bachelet, Maria Francesca Amendola, Unità operativa Alcologia Asp Cosenza, Vichi Zoccali, delegata  centro contro la violenza alle donne Roberta Lanzino.

Print Friendly, PDF & Email





To Top