8@30 in piazza

Proteste dei dipendenti comunali per i mancati stipendi

Proteste dei dipendenti

CASTROVILLARI (CS) – La rappresentanza sindacale unitaria del Comune di Castrovillari, il sindaco Domenico Lo Polito, il vice Carlo Sangineti, l’assessore Nicola Di Gerio, il segretario Generale dell’Ente Maurizio Ceccherini, e decine di dipendenti, che hanno richiamato l’attenzione anche con un sit in, questo pomeriggio si sono recati presso l’Agenzia locale della BNL per manifestare il proprio disappunto verso il reiterato disservizio provocato dall’istituto di credito in merito ai ritardi nel servizio di Tesoreria e negli accreditamenti degli stipendi, in particolare di quello di maggio ai dipendenti comunali, nonostante i mandati siano in banca da qualche giorno ed i nuovi trasferimenti erariali abbiano riequilibrato abbondantemente e messo in attivo i flussi di cassa con un saldo attivo, che non avveniva da anni, pari a un milione e 140mila euro.

Un fatto che ha determinato l’azione dei rappresentanti, dei dipendenti ed amministratori i quali, ancora una volta non riescono a capire le decisioni dell’Istituto, il quale, attraverso i propri rappresentanti, nell’incontro ha comunicato ai responsabili del Comune il cambiamento delle procedure per l’acquisizione e pagamento dei mandati.

Di questo ne sono stati informati, ancora una volta, le organizzazioni territoriali di categoria ed altri soggetti, nella convizione che il problema, in questo particolare momento storico, oltre a creare forti disagi per le diverse scadenze a cui devono far fronte le famiglie, provoca ulteriori preoccupazioni tra le fasce più deboli che avvertono maggiormente la rischiosità di tali ritardi di pagamento.

Su questo l’Amministrazione nuovamente ha espresso pieno coinvolgimento mentre subito dopo in Comune il sindaco ed il segretario Generale hanno incontrato la RSU ed i dipendenti per spiegare ulteriormente l’incontro con la BNL di Castrovillari. Il primo cittadino ha anche comunicato di aver parlato con i dirigenti dell’Istituto con sede a Napoli, i quali hanno chiesto un po’ di tempo per dare risposte precise. Immediatamente dopo la Rappresentanza sindacale ha deciso, in caso di risposta negativa della banca, di organizzare una serie di sit in, a partire da domani, di fronte all’istituto di credito.

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top