8@30 in piazza

Ragioneria della Regione, effettuati pagamenti per 164 milioni di euro

La ragioneria della Regione – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – ha effettuato, nel corso della settimana, pagamenti per un totale di circa 164 milioni di euro.

“Con l’erogazione di risorse per lavoratori e a favore delle famiglie e delle imprese della Calabria – ha dichiarato l’assessore al bilancio e alla programmazione nazionale e comunitaria Giacomo Mancini – terminiamo un anno reso difficile dal regime iniquo e ingiusto del patto di stabilità”.
Nello specifico, l’importo di 64 milioni di euro viene destinato al rimborso delle rate dei mutui in corso relative al mese di dicembre. Su disposizione del dipartimento lavori pubblici viene effettuato un pagamento complessivo di circa 93milioni di euro, parte dei quali relativi all’Apq “Sistema delle infrastrutture di trasporto” Settore stradale : 48.156.124 euro vengono liquidati all’Anas per i lavori di costruzione della E90 – tratto Ss 106 Jonica dallo svincolo di Squillace allo svincolo di Simeri Crichi e lavori di prolungamento della Ss280 dei Due Mari dallo svincolo Sansinato allo svincolo Germaneto, a titolo di anticipazione e secondo rateo. Con la somma di 1.298.441 viene poi effettuata la liquidazione del IX trasferimento in favore dell’Amministrazione Provinciale di Crotone per la realizzazione dell’intervento “Ss 109- Ss106, strada provinciale dalla Ss106 per Cutro alla Ss 109 in contrada Lenza”. In favore dell’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria vengono erogati 6.404.799 euro a titolo di primo rateo per la realizzazione dell’intervento “Pedemontana della Piana di Gioia Tauro – tratto Delianova – Cinquefrondi. Secondo stralcio I lotto svincolo di Taurianova – innesto per Scroforio verso Oppido Mamertina e Varapodio”. La somma di 22.687.500 euro viene infine liquidata a favore di Trenitalia per i servizi di trasporto pubblico e dovuti a saldo della prima trimestralità e al pagamento della seconda trimestralità 2013.
La Ragioneria ha infine effettuato un pagamento di cinque milioni di euro a Poste Italiane, uno di 700.000 a valere sul Por-Fesr 2007/2013 per il dipartimento cultura e un versamento di 1,3 milioni del Por-Fse su disposizione del Dipartimento lavoro.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com