8@30 in piazza

Reggio Calabria: a Santa Venere i genitori protestano per la scuola dichiarata non agibile

REGGIO CALABRIA – Inizio di anno scolastico movimentato per una piccola contrada del comune di Reggio Calabria: siamo a Santa Venere, frazione dell’altopiano reggino dove da stamattina intere famiglie sono raccolte all’esterno dell’edificio che ospita la scuola elementare. I genitori sono attesa di notizie dal Comune di Reggio Calabria, a riguardo di un avviso apparso lo scorso sabato 13 settembre sul sito ufficiale dell’Istituto  Comprensivo “San Sperato – Cardeto”, di cui il plesso scolastico dell’altopiano fa parte: “Per ragioni di agibilità, per il plesso di scuola primaria di Santa Venere, si attende la determinazione del Comune di Reggio Calabria, pertanto l’inizio delle lezioni viene differito, presumibilmente, al 18/09/2014.”  (Qui il testo integrale della circolare firmata dalla Dirigente, Dott.ssa Maria Morabito).

Come si legge dalla circolare, i locali che ospitano da più di dieci anni la scuola elementare, non sarebbero agibili e l’inizio delle lezioni pertanto, posticipato al 18 settembre. Non è chiaro a decorrere di tale data, quale sede ospiterà le aule della scuola elementare di Santa Venere.

Apprensione tra i genitori e tra gli altri abitanti del posto accorsi alla notizia della chiusura della scuola, i quali sono impegnati da qualche ora,  in un vero e proprio sit-in al di fuori dell’edificio, mentre una delegazione di cittadini si è recata presso gli uffici del CeDir di Reggio Calabria per ottenere spiegazioni.

Intanto, contrariamente a quanto indicato dalla circolare, seppur su autorizzazione della stessa dirigente a seguito delle proteste dei genitori degli alunni, all’interno dei locali si sta tenendo regolarmente lezione.

La scuola elementare, insieme ai locali dell’edificio adiacente, rappresenta ad oggi forse l’unico centro di aggregazione per i giovanissimi del posto: la chiusura del plesso rappresenterebbe pertanto una grave perdita per l’intera comunità, che si aggiungerebbe alla lunga lista di disservizi e disagi che i cittadini della frazione dell’altopiano affrontano quotidianamente.

Aggiornamento delle 12.35: Previsto per domani, 16 settembre un sopralluogo dei tecnici del Comune di Reggio  Calabria, per verificare l’effettivo stato dei locali che ospitano la scuola primaria.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

g.russo

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com