8@30 in piazza

Romeo sulla sanità:” Il diritto alla salute dei calabresi non può essere più derogato o rimanere inattuato”

Il candidato alle elezioni regionali per il NCD, Pasquale Romeo è  intervenuto in merito all’impegno assunto dal raggruppamento composto da NCD – UDC, sulla sanità: ” Il diritto alla salute dei calabresi – ha affermato Romeo – non può essere più derogato o rimanere inattuato. L’ impegno del NCD  punta a risolvere i problemi atavici che in questi anni hanno rallentato il comparto sanitario, con conseguenze preoccupanti per la salute dei cittadini. La notizia dello sblocco del turnover per le emergenze, è solo il primo dei punti che sarà attuato nell’ ambito del piano per la salute che Alternativa Popolare, intende realizzare nei prossimi cinque anni. Abbiamo il dovere di dare risposte concrete agli elettori, soprattutto in un settore, come quello della sanità, in cui gli interventi devono essere tempestivi e concreti”. Pasquale Romeo ha aggiunto: “L’annuncio avvenuto nei giorni scorsi dell’ investimento di un miliardo di euro per cinque anni, , con gli investimenti infrastrutturali della Ue,  per i nuovi policlinici di Cosenza e Reggio Calabria, inoltre, la ristrutturazione del Ciaccio, l’accordo tra Unical e Università di Catanzaro per la sinergia del primo biennio tra  medicina informatica e chirurgia robotica, rientreranno nell’ ottica di un miglioramento delle strutture sanitarie e della qualità dei servizi resi all’utenza”. “Lo sblocco del turnover del personale sanitario è un risultato importante, frutto dell’impegno del partito, che consentirà alla Calabria di uscire dall’emergenza. Infine, la stabilizzazione del personale precario, l’utilizzo di nuove risorse, sono altrettanti  temi – ha evidenziato Romeo – che devono essere al più presto attuati, per un migliore funzionamento delle strutture sanitarie”,

Print Friendly, PDF & Email





To Top