8@30 in piazza

Sanità: presidio dei precari a Catanzaro

 Catanzaro – Da questa mattina, al Dipartimento dell’ Assessorato alla Salute della Regione Calabria di Catanzaro, è in corso  il presidio dei precari delle strutture ospedaliere calabresi, molti dei quali non sono ancora stati confermati. A sostenere la protesta ci sono i consiglieri regionali Carlo Guccione (Pd), Ferdinando Aiello (Sel) e il deputato del Pd, Franco Laratta. Da stamane sono in corso colloqui con il direttore generale Orlando e gli altri dirigenti del settore.  Laratta, Guccione e Aiello hanno fortemente sostenuto che ”sono ormai a rischio diverse strutture ospedaliere, tra le quali quelle di Cosenza, Castrovillari, Acri, San Giovanni in Fiore, le quali senza il lavoro dei precari, rischiano la chiusura di interi reparti. Tra i precari ve ne sono molti in servizio da oltre dieci anni. Il Dipartimento ha garantito la massima celerita’ nel tentativo di risolvere il problema che si trascina da troppi giorni. Entro domani i Direttori delle Asp calabresi saranno sentiti dal Dipartimento regionale”. I precari hanno ricevuto il sostegno dei sindacati calabresi presenti al presidio.

Laratta, Guccione e Aiello hanno comunicato che resteranno a fianco dei precari ad oltranza a Catanzaro. Gli stessi sono costantemente a contatto con il Direttore Generale Salvatore Orlando, al fine di trovare una soluzione definitiva al precariato delle strutture ospedaliere calabresi: ”non bastano piu’ le semplici proroghe , servono soluzioni definitive. Diversamente gli ospedali calabresi rischiano il collasso”.

Print Friendly, PDF & Email





To Top