8@30 in piazza

Sindaco di Riace in sciopero della fame per i diritti dei rifugiati

rifugiati

rifugiatiRIACE (RC), 17 Lug 2012 – ”Da un anno non riceviamo piu’ contributi dalla Protezione civile e la situazione e’ insostenibile. Ci stanno prendendo in giro”. Con queste parole il sindaco di Riace, Domenico Lucano, motiva l’inizio del suo sciopero della fame per chiedere il rispetto dei diritti dei rifugiati.

Lucano ha accolto diverse famiglie di profughi giunti in Calabria dopo lo sbarco a Lampedusa. Attualmente nel suo paese abitano circa 150 rifugiati tra cui 30 bambini.  ”Viviamo un’emergenza nell’emergenza”.

Il sindaco, inoltre, fa presente che lo sciopero andrà avanti finché non saranno garantiti i diritti minimi ai rifugiati e alle loro famiglie.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top