8@30 in piazza

Stanziati più di 10 milioni di euro per le piccole imprese operanti nel settore dei servizi turistici

Regione-CalabriaIl Dipartimento Turismo ha pubblicato sul BURC n.49 del 27 luglio scorso e sul portale www.regione.calabria.it la graduatoria delle imprese ammesse agli aiuti previsti dai Pacchetti integrati di agevolazioni “Progetti Integrati di Sviluppo Locale (PISL) Fase II – linea d’intervento 5.3.2.2 Azioni per il potenziamento delle Reti di Servizi per la promozione e l’erogazione dei Prodotti/Servizi delle destinazioni turistiche.” Si tratta di un intervento di oltre 10 milioni di euro­ a favore di piccole imprese operanti nel settore dei servizi turistici. Il bando, pubblicato il 31 dicembre del 2014 con una dotazione finanziaria iniziale di 6 milioni di euro, ha contato la partecipazione di 176 imprese. A conclusione dell’istruttoria e valutazione compiuta dagli uffici del Dipartimento Turismo in tempi strettissimi, sono state ammesse e finanziate 86 imprese operanti nei diversi settori dei servizi turistici. “L’obiettivo di tali interventi­ spiega il Presidente Oliverio ­ è quello di potenziare le reti di servizi e l’erogazione di nuovi prodotti per il turista colmando i tanti gap del sistema turistico regionale”. Tra le agevolazioni concesse si annoverano anche nuovi parchi divertimento soprattutto localizzati nelle aree interne, nell’ambito dei quali sarà possibile anche praticare nuovi sport. L’attenzione è stata rivolta anche ad attività quali la convegnistica e la gestione di luoghi d’arte impegnate in attività culturali a 360 gradi. Da evidenziare ancora le agevolazioni concesse alle attività di agenzie di viaggio e dei tour operator, ma anche ai consorzi di operatori turistici finalizzati a migliorare il sistema di promozione e di vendita delle destinazioni turistiche locali nonché dei servizi di biglietteria e di assistenza al turista. “È il primo bando -­ rimarca infine Oliverio -­ nel quale nel settore del turismo vengono coinvolte imprese prevalentemente giovanili a sostegno di attività complementari all’offerta turistica, tese a migliorare il sistema dell’accoglienza.” Gli interventi saranno completati entro il 31.12.2015 utilizzando le norme previste dalla D.G.R. sull’accelerazione della spesa POR. Sono infatti già in corso di notifica le lettere di adesione e d’obbligo alle imprese beneficiarie che usufruiranno in tempi brevissimi di un anticipazione del 70% del contributo in modo di consentire alle stesse una capacità di spesa immediata trattandosi di acquisizione di beni eservizi. Con l’utilizzo delle economie derivanti da precedenti bandi pari a 4 milioni di euro­ rileva Anastasi­ si è reso possibile agevolare tutte quelle imprese che hanno raggiunto il punteggio utile per la finanziabilità del progetto.

Print Friendly, PDF & Email
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com