8@30 in piazza

Visita Istituzionale di Teseo de Sanctis al presidente della provincia Enzo Bruno

Teseo de Sanctis Enzo BrunoCATANZARO – Il presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, ha ricevuto la visita istituzionale del nuovo reggente del compartimento Polizia stradale Calabria, Teseo De Sanctis.

Un incontro cordiale che ha registrato, prima di tutto, la reciproca disponibilità a qualsiasi tipo di collaborazione. Presente anche il direttore generale dell’Ente intermedio, avvocato Vincenzo Prenestini. Al centro del colloquio le principali problematiche che interessano il territorio della provincia di Catanzaro dal punto di vista della viabilità e dello stato delle infrastrutture viarie di competenza provinciale. Il presidente Bruno ha messo in risalto la necessità di una grande collaborazione tra le istituzioni che, nel rispetto dei reciproci ruoli, prestando attenzione alla soluzione delle problematiche legate alla sicurezza stradale. Nel concordare sulla necessità di azioni sinergiche sui diversi temi di competenza per rendere maggiore servizio ai cittadini, il dottor De Santis – in seguito alla nella serie di incontri e sopralluoghi che per la regione gli hanno consentito di verificare personalmente lo stato di percorribilità dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria – ha voluto evidenziare di aver registrato uno stato positivo della fruibilità da parte degli automobilisti. I cantieri chiusi e la conclusione dei lavori in molti tratti dell’autostrada rendono l’infrastruttura accessibile senza disagi, smentendo lo stato di emergenza acquisito come costante negatività nella mobilità verso la regione. Un aspetto positivo da valorizzare, insomma, nella prospettiva di incrementare accessibilità e sicurezza nella percorribilità della importante infrastruttura, fondamentale strumento di superamento dell’isolamento economico e sociale calabrese. Il presidente Bruno ha, infine, fatto dono al reggente del compartimento Polizia stradale Calabria di una cresta raffigurante l’effigie della Provincia.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top