Attualità

Cosenza, commemorazione dell’anniversario di Giovanni Falcone

COSENZA – “La mafia è un fenomeno umano e come tutti i fenomeni umani ha un principio, una sua evoluzione e avrà quindi anche una fine”.

Tra le frasi più celebri di Giovanni Falcone si ricorda anche questa breve analisi che racchiude la speranza nel futuro in cui a trionfare è il bene.

Proprio nel segno della speranza, martedì 23 maggio alle 11, a palazzo dei Bruzi, l’Amministrazione comunale ha promosso una cerimonia per onorare la memoria del compianto magistrato italiano nel 25esimo anniversario della tragica scomparsa.

Su forte impulso del sindaco Mario Occhiuto e del vice sindaco Jole Santelli, nell’ambito dell’incontro che vedrà la presenza delle autorità, saranno principalmente i giovanissimi alunni delle scuole cittadine a trasmettere il racconto di questa figura emblematica che ha condizionato la nostra storia recente.

«Questo uomo ha dedicato e sacrificato la sua vita per salvaguardare la legalità dalla mafia – afferma il sindaco Occhiuto in vista della giornata di commemorazione – Si batteva ogni giorno con tutte le sue forze per evitare che le nostre istituzioni fossero sopraffatte dal malaffare.

Sapeva che correva in ogni momento il rischio di essere assassinato ma, ciò nonostante, continuava a testa alta la sua battaglia. Non tutti – dice Occhiuto – possiamo essere eroi come Falcone, e non tutti abbiamo il coraggio e la forza di sacrificare la nostra vita per un nobile scopo.

È molto difficile per noi comportarci eroicamente allo stesso modo, difatti la storia ci consegna personaggi di tale spessore molto raramente. Però tutti noi possiamo almeno seguire un principio che ha sempre ispirato Giovanni Falcone: il rispetto. Rispetto per le persone, rispetto per le istituzioni, rispetto per la nostra città. La mafia rappresenta la massima mancanza di rispetto verso le istituzioni pubbliche, e non solo. Tutti, nel nostro piccolo, possiamo batterci per essere almeno persone più rispettose. Uno dei motti del grande Giovanni Falcone era: Possiamo sempre fare qualcosa».

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com