Attualità

Bmt: la Calabria punta su sport e cultura nella Riviera dei Cedri

COSENZA – La promozione di sport e cultura nella riviera dei Cedri per destagionalizzare i flussi di incoming in Calabria su periodi a margine della stagione estiva. E’ l’obiettivo emerso dal tavolo di dibattito: “Estate 2018. Non solo mare.

Turismo sportivo e culturale per la riviera dei Cedri”, promosso dalla Regione Calabria in occasione della ventiduesima edizione della BMT – borsa mediterranea del turismo, che si è tenuta dal 23 al 25 marzo alla mostra d’oltremare di Napoli.
Rafting, bike experience e orienteering nel parco nazionale del Pollino,  diving, snorkeling, cicloturismo e  scacchi: sono solo alcune delle attività proposte dalla rete promossa dall’Arca e dal Consorzio ECOtour  per la creazione di una nuova offerta di servizi turistici che si riappropri del legame tra montagna e mare dei 40 km che compongono la riviera, e recuperi antiche tradizioni sportivo- culturali.

Il ciclismo a giugno, con la “Granfondo Terun Scalea”, gli scacchi a luglio, con la “finale nazionale del campionato italiano di scacchi under 16”, sono solo alcuni degli appuntamenti più importanti che ARCA ed Ecotur hanno organizzato per il 2018.

Due eventi che, grazie allo sport, porteranno migliaia di visitatori, anche da oltre oceano, sul territorio dell’alto Tirreno cosentino per scoprire, le tradizioni, la storia, la gastronomia e i paesaggi mozzafiato del parco nazionale del Pollino e dei borghi che lo circondano.

Infatti per la prima edizione della “Gran Fondo Terun Scalea” si stimano in 8000 le presenze generate dalla partecipazione di ciclisti dall’Italia e dall’estero, mentre sono più di 20.000 quelle previste per il campionato italiano di scacchi under 16.

«Una serie di proposte che fotografa uno spaccato importante per la nascita di una nuova cultura del turismo calabrese. Il lavoro messo in atto è sintomo di una crescita che viene dal basso, la gestione amministrativa e la politica non hanno nessun merito – ha sottolineato il consigliere regionale Michele Mirabello – un gruppo di imprenditori e di giovani professionisti si è impegnato a far emergere un’immagine nuova e più forte della nostra Terra. Si è aperta una nuova stagione, che sarà da stimolo per proseguire su questa strada e lavorare affinché il nostro territorio sia preparato alle sfide che ci attendono. Noi abbiamo il compito di accompagnare questa sfida.

In questi anni la Calabria ha fatto enormi passi avanti, i numeri evidenziano una crescita esponenziale del turismo e sono convinto – conclude Mirabello – che stiamo viaggiando nella giusta direzione del turismo esperienziale, nuova frontiera di investimento».

Giancarlo Formica e Angelo Napolitano, promotori dell’iniziativa, hanno ribadito l’importanza di fare rete e programmazione sul territorio e condividere con gli operatori turistici e con le istituzioni l’occasione che si presenta.

«Fare bene è la prossima mossa – sottolineano Formica e Napolitano –  considerato che molti dei partecipanti saranno in Calabria per la prima volta, bisognerà dimostrare che si può fare bene accoglienza, dando la possibilità agli ospiti di scoprire gli splendidi borghi, i prodotti della tradizione agroalimentare e i paesaggi suggestivi e spesso incontaminati del territorio”. Alla fine l’annuncio del convegno “Eventi sportivi e turismo culturale»,  in programma ad aprile, che intende presentare alcune buone pratiche del settore e favorire la costruzione di nuove opportunità d’incoming verso la provincia di Cosenza, al quale saranno invitate le istituzioni e testimonial di eccezione.

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com