Attualità

A Paterno Calabro un nuovo Centro Antiviolenza, il primo nel Savuto

PATERNO CALABRO (CS) – Sarà inaugurato domenica 14 ottobre alle ore 17.00 il nuovo Centro Antiviolenza fortemente voluto dal Comune di Paterno Calabro, il primo ad essere attivato all’interno del territorio del Savuto e delle Serre Cosentine in provincia di Cosenza.

Uno sportello per la consulenza e il supporto contro violenza sulle donne, collocato nel cuore del centro storico del Comune di Paterno Calabro (Cs), presso l’ Ex Chiesa dell’Immacolata, una struttura funzionale a supportare tutte le attività di prevenzione e affiancamento, circondata da area verde e spazi per i bambini.

Uno spazio delle donne e per le donne, un luogo in cui crescere e confrontarsi e che vuole porsi come obiettivo – con valenza intercomunale, provinciale e interistituzionale – quello di mettere in relazione i diversi soggetti, enti pubblici, enti privati e del privato sociale, attivi sul territorio sul tema “violenza di genere in ambito familiare” (nello specifico violenza sulle donne) per sensibilizzare sul tema tutto il territorio della Provincia di Cosenza e del Savuto in particolare.

Finalità del CAV Paterno Calabro è quella di assicurare alle vittime di violenza ed ai loro figli l’avvio di percorsi personalizzati volti a costruire l’autonomia personale e economica e a favorire l’inserimento sociale; finalità è anche quella di migliorare l’integrazione delle istituzioni e degli operatori che incontrano le donne e che costruiscono con loro il progetto di fuoriuscita dalla violenza, sempre nel rispetto della volontà della donna, posta al centro di tutto l’intervento.

«La presenza sul nostro territorio è il segno di una attenzione ad un bisogno che non sempre riesce ad esprimersi per cultura, per paura, per sottovalutazione – dichiara Lucia Papaianni, sindaca di Paterno Calabro – Invece la problematica della violenza di genere sta assumendo connotazioni così grandi che spaventano e stanno modificando le relazioni e anche lo stare in famiglia. Stiamo offrendo un servizio che è una presenza silenziosa, discreta, ma allo stesso tempo preparata ed efficiente»

Lo sportello nasce all’interno del progetto “INSIEME CONTRO LA VIOLENZA” finanziato dalla Regione Calabria con D.D.S. 13640/2017 – Avviso Pubblico “Promozione e potenziamento dei Centri antiviolenza e delle Case accoglienza/rifugio per donne vittime di violenza e loro figli e per il rafforzamento della rete dei servizi territoriali – L.R.20/2007”

Ad inaugurare il nuovo centro antiviolenza, oltre alla sindaca, anche l’Avv.ta Maria Campolo – coordinatrice del Cav e già avvocata del Centro contro la violenza alle donne “Roberta Lanzino”, l’ Assessore regionale Maria Francesca Corigliano nonché l’On. Gerardo Mario Oliverio Presidente delle Regione Calabria.

«Siamo anche liete di annunciare” dichiara Maria Campolo, coordinatrice del nascente Cav “che a patrocinare la nascita di questo nuovo centro antiviolenza ci saranno a portare il loro saluto la vice presidente dell’associazione nazionale dei centri antiviolenza D.i.Re (Donne in rete contro la violenza) Dott.ssa Antonella Veltri e le due rappresentanti legali del Centro contro la violenza alle donne “Roberta Lanzino” avv.ta Roberta Attanasio e avv.ta Chiara Gravina. Queste presenze nel segno di quella che potrà essere una stabile cooperazione per i nostri obiettivi comuni e nel riconoscimento dell’ineguagliabile esperienza e competenza  dei centri aderenti a D.i.Re e del Centro antiviolenza “Roberta Lanzino in particolare».

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top