Attualità

Al FICO trionfa l’enogastronomia calabrese con la cipolla Rossa di Tropea

BOLOGNA – Fine settimana all’insegna della Cipolla Rossa di Tropea IGP allo stand della Regione Calabria realizzato per far conoscere e degustare le eccellenze regionali.

Nel weekend s’è potuto conoscere e assaporare la Cipolla Rossa di Tropea, una degustazione di un prodotto tipico dai sapori forti della terra di Calabria in abbinamento con i Vini della manifestazione “Cantine Aperte” di Calabria.  Continua, quindi, il grande successo dei sapori calabresi. Nei giorni scorsi, infatti, allo stand della Regione, protagonisti delle degustazioni e delle attività di lancio e valorizzazione, promosse su iniziativa della Presidenza della Regione Calabria, sono stati i dolci e i vini passiti. Oggi, la nuova degustazione che arriva dal Sud della Calabria, è organizzato in collaborazione col “Consorzio Cipolla Rossa di Tropea IGP”, nato nell’aprile del 2008 proprio per tutelare e promuovere un prodotto unico ed esclusivo per storia, ambiente, coltura e lavorazione.

PROTAGONISTA LA CIPOLLA ROSSA DI TROPEA

In Italia, infatti, esistono innumerevoli varietà di cipolla e quella di Tropea, pur non essendo la più coltivata, è senza dubbio, la più rinomata per le sue caratteristiche qualitative. L’area di produzione di questo ecotipo è ben delimitato ed abbraccia la fascia costiera medio-alta tirrenico calabrese interessando così le province di Cosenza, Catanzaro e Vibo Valentia. Dolcissima, croccante e rossa, sono queste le caratteristiche che rendono tanta desiderata e appetibile la “Cipolla Rossa di Tropea Calabria”, definita per le sue qualità “Oro rosso di Calabria”, mentre il tipico colore rosso dipende dal fatto che è ricca di antocianine (composti polifenolici solforati appartenenti alla famiglia dei flavonoidi).

SUCCESSO ANCHE PER I VINI CALABRESI

Lo stand stand, realizzato a Fico da Regione Calabria e Arsac, è stato molto visitato anche nei giorni scorsi quando è stato possibile degustare Vini Passiti in abbinamento ad una serie di Dolci tipici regionali. Moscato di Saracena, Greco di Bianco e Mantonico, in abbinamento con i Mandorlati (dolci tipici della tradizione calabrese canditi con arancio, bergamotto e liquirizia), Pitta ‘mpigliata, Mostaccioli di Soriano e Susumelle, questi, nel dettaglio, i prodotti identitari della cultura e della tradizione enogastronomica del territorio calabrese che hanno rappresentato il gusto e il benessere della Regione Calabria.

FORMAGGIO CHE PASSIONE

Ma il successo di presenze ha riguardato anche le degustazioni e gli eventi dedicati a “Calabria: formaggio che passione” e ai vini che si sposano ottimamente con i pecorini. Protagonista degli assaggi e delle presentazioni delle tipicità calabresi, a cura di Arsac, sono stati il Pecorino del Monte Poro, il Pecorino Crotonese DOP, il Cirò Rosso DOP. Tutti gli eventi di “Fico – Fabbrica Italiana COntadina” sono realizzati su iniziativa della Presidenza della Regione Calabria – Settore Internazionalizzazione – in collaborazione con l’Arsac, l’Azienda regionale per lo sviluppo dell’agricoltura calabrese.

 

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top