Attualità

Balneazione nel catanzarese, l’Arpacal comunica i primi risultati delle analisi

CATANZARO – Balneazione a rischio nel catanzarese oppure no? L’Arpacal ha reso noto che, in queste ore, sono in corso di svolgimento nel laboratorio bionaturalistico di Catanzaro le analisi suppletive dei due punti in cui sono state riscontrate “non conformità” sullo ionio catanzarese. I primi risultati, fanno sapere dall’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Calabria, indicherebbero un miglioramento sensibile nei punti campionati. Inoltre, i tecnici tengono a precisare, onde evitare fraintendimenti, che la non conformità dei parametri in un punto non equivale a rendere “non balneabile” l’intera costa del comune interessato ma solo l’area esaminata. È altresì ribadito che i 6 punti campionati nel comune di Soverato, i 3 di Badolato, gli altri 3 punti di Santa Caterina sullo Ionio oltre che quelli ricadenti dei comuni di Davoli e Guardavalle non presentano nessuno sforamento rispetto ai limiti imposti dalla normativa.

Print Friendly, PDF & Email





To Top