Attualità

Corigliano rinnova la devozione a San Francesco di Paola al Monte tra fede e musica

San Francesco di Paola al Monte

CORIGLIANO ROSSANO (CS) – Partiranno domani a Corigliano i festeggiamenti di San Francesco di Paola al Monte.

Anche per quest’anno, dal 21 al 25 agosto, è stato stilato un dettagliato programma destinato alle contrade montane coriglianesi.

Programma che, nel tardo pomeriggio di mercoledì 21, vedrà giungere la statua del Santo dal santuario del centro storico in località Baraccone. Prevista cerimonia di accoglienza, Santa Messa e in serata la veglia di preghiera, sempre in chiesa, dal tema “Una Notte con San Francesco di Paola”.

IL PROSIEGUO DEL PROGRAMMA

Giovedì pomeriggio 22, la statua del Santo Patrono arriverà presso la chiesa di Piana Caruso. A seguire, alle 18, il Santo Rosario e la Santa Messa. In serata, alle 21:30, videoproiezione in chiesa della prima parte sulla vita del Taumaturgo. Predicatore del triduo e della festa sarà il Passionista P. Salvatore Viola. Venerdì 23, alle 18, il Santo Rosario e Santa Messa Solenne. Alle 21:30 di venerdì, in chiesa, seconda parte della videoproiezione sulla vita di San Francesco. Sabato 24 sera, sempre alle 18, Santo Rosario e Santa Messa. In serata, alle 21:30, spettacolo musicale con la band “Tarantulati Folk Dance”. Domenica 25 agosto alle ore 18 Santo Rosario e Santa Messa e dalle 19 processione in zona Belvedere per la benedizione delle campagne della città e del comprensorio con la canna del Santo Patrono. In serata spettacolo musicale con la cover dei “Pooh”. Lunedì 27 agosto, giornata del ringraziamento, e ritorno della statua di San Francesco in paese presso il santuario. Solennità di San Francesco al Monte concepita, qualche anno or sono, dallo stesso Padre Superiore Giovanni Cozzolino, sostenuta da alcuni volontari e apprezzata da residenti, villeggianti, vacanzieri ma soprattutto dai tanti devoti del Santo Protettore.

San Francesco, infatti, resta sempre un forte richiamo per i suoi esempi e per il suo amore verso un territorio che conosceva accuratamente anche nelle sue alture perché come narrano i documenti del tempo “Da questi luoghi suggestivi spesso è venuto a Corigliano”.                                     

C. F.
Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com