Attualità

Cosenza, partorisce in casa con l’aiuto dei vicini

COSENZA – Aveva fretta di venire al mondo. Allora ha iniziato a scalpitare per rompere le acque e poi si è affacciato alla vita con sorprendente velocità. Un parto talmente repentino da non lasciare alla puerpera neppure il tempo di mettersi in auto per raggiungere l’ospedale. Alla scadenza della 39ma settimana il piccolo Matteo Antonio è nato in casa, sul divano di un appartamento di Cosenza, nel quartiere di Via Popilia, in uno dei colorati edifici di recente costruzione affacciati sul fiume Crati. Nel pomeriggio la mamma, Luana, di 35 anni, si era sottoposta ad un monitoraggio. Nulla faceva presagire un parto imminente. Una buona cena con il marito Matteo, un po’ di coccole a Mia, la primogenita di due anni. Fino allo scoccare della mezzanotte, quando sono arrivate le contrazioni ad indicare un parto imminente. Richiamati dalle urla di Luana, nell’appartamento hanno fatto capolino i vicini di casa per aiutare e sostenere la donna, in procinto di dare alla luce il piccolo. Nel frattempo è stato allertato il 118. Un’ambulanza è giunta in pochi minuti. Il bambino nasce in pochi minuti. Madre e figlio godono di ottima salute. Luana ha partorito uno splendido bimbo di quasi tre chili di peso. Ricoverata insieme al piccolo, al reparto di ostetricia e ginecologia dell’Annunziata, non ha avuto alcuna complicanza e presto potrà tornare a casa dove le persone che hanno involontariamente assistito a questo gioioso evento, l’attendono a braccia aperte.

Raffaella Aquino

Print Friendly, PDF & Email





To Top