Attualità

Flash mob degli avvocati al tribunale di Cosenza: «Categoria in grave crisi»

COSENZA – Hanno protestato silenziosamente con un flash mob organizzato sulle scale di ingresso del tribunale di Cosenza. Si tratta del gruppo degli “Avvocati Liberi” del foro di Cosenza. Intendono richiamare l’attenzione sulla condizione di difficoltà in cui versa la categoria. Tra i problemi denunciati ci sono i costi esosi della cassa forense obbligatoria, i ritardi nel pagamento dei compensi per il patrocinio a spese dello Stato, le spese sostenute per la formazione professionale e le liquidazioni esigue operate dai giudici.

Maria Foglia: «Spero che il nuovo consiglio dell’ordine si batta per tutelarci»

«La nostra categoria è ormai arrivata a un punto di non ritorno – spiega Maria Foglia, rappresentante per Cosenza di “Avvocati Liberi” – Abbiamo troppi obblighi e troppi pagamenti. Il primo è senza dubbio l’iscrizione obbligatoria alla cassa forense che fa scattare subito i pagamenti per la nostra pensione, però slegata dal reddito. Siamo quindi obbligati a pagare ugualmente la cassa forense anche in presenza di reddito zero. Tra poco tempo ci saranno le elezioni del nuovo consiglio dell’ordine, ci sarà un cambiamento. Ci sono tanti colleghi candidati. Il mio auspicio è che con il loro impegno si possa condurre una efficace lotta per la salvaguardia della nostra categoria».

Print Friendly, PDF & Email





To Top