Attualità

Interventi infrastrutturali nei porti, anche Papasso partecipa al bando

CASSANO ALLO IONIO (CS) –  Il Sindaco di Cassano All’Ionio, Giovanni Papasso, si è recato a Catanzaro, presso il Palazzo della Regione Calabria, dove ha protocollato la pratica per permettere al Comune delle Terme di partecipare al bando per interventi infrastrutturali nei porti di rilievo regionale ed interregionale. La richiesta riguarda, nello specifico, “Lavori di modifica all’imboccatura del canale degli Stombi” – Laghi di Sibari- per un importo pari a Euro 5.000.000,00. Il progetto,redatto dai tecnici della Provincia, e approvato con delibera di giunta Comunale n° 78 del 23.3.2017, prevede una modifica sostanziale dell’imboccatura dello Stombi, soggetta a continui fenomeni di insabbiamento, con la realizzazione di moli convergenti, al fine di garantire la navigabilità del canale e la riduzione degli interventi di manutenzione. Al fine della partecipazione al bando sono stati sottoscritti un protocollo d’intesa tra la Provincia e il Comuneper l’utilizzo del progetto e due protocolli d’intesa, rispettivamente, tra l’Ente e la “Casa Bianca Group Srl” e la “Nautica Motor Sport” di Teodoro Gallina per la pubblica fruizione di oltre 300 posti barca, ed eventuali altri da costruire, nell’ambito della dotazione della darsena dei Laghi di Sibari. «Un intervento – ha spiegato il Sindaco Papasso- atteso da anni, per porre a soluzione, ci si augura definitivamente, la delicata problematica dell’insabbiamento del canale Stombi, che oltre a servire l’agricoltura della zona, costituisce, sin dai primi anni ottanta, l’arteria di collegamento via mare, da e per il Centro nautico dei Laghi di Sibari, un’eccellenza calabrese, riferimento nazionale e internazionale, soprattutto per la nautica da diporto». «L’elaborato oggetto della richiesta di accesso al bando che ho protocollato in Regione-  afferma ancora Papasso- rappresenta con tutta probabilità, la soluzione tecnica per il problema dell’insabbiamento del canale degli Stombi, fenomeno che provoca stati di pericolo ed effetti di riduzione della sicurezza sia per la navigazione delle imbarcazioni da e per i Laghi, sia per le aree adiacenti, museo e parco archeologico compresi, soggette ad allagamenti per l’eventuale esondazione del corso d’acqua. La realizzazione del progetto in questione, ha aggiunto, porterebbe ad un notevole risparmio considerato l’alto numero di interventi che sono stati posti in essere negli ultimi anni».

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com