Attualità

Lo chef calabrese Luigi Ferraro ritira a Mumbai il Premio Ospitalità Italiana 

 

premio

New Delhi ( India) – Nell arco della sua carriera lo chef  Calabrese Luigi Ferraro accumula grandi successi  con partecipazioni a programmi televisivi e tanti i riconoscimenti ottenuti sia in Italia che all’estero, hanno segnato il suo percorso lavorativo, contrassegnato da esperienze internazionali a Sharm el Sheik, Londra, Stoccarda, Bangkok, New York, George Town, San Pietroburgo, Parigi, Mosca ed ora New Delhi. Dunque non poteva mancare allo chef Ferraro, in qualità di rappresentante del “Sorrento Ristornate”, il marchio Ospitalità Italiana, che serve ad indicare i migliori tra ristorante italiani nel mondo, riconoscimento che rappresenta una garanzia sia per gli esercenti che per i turisti: visibilità e garanzia di qualità. Ferraro ritira a Mumbai il Premio Ospitalità Italiana .A New Delhi lo chef dirige il Sorrento Ristorante all’interno del lussuoso Shangri-La Eros Hotel. Il Tg regionale della Calabria in questi giorni ha intervistato in diretta Sky lo chef Ferraro proprio in seguito a questo prestigioso riconoscimento Il marchio Ospitalità Italiana – Migliori ristoranti italiani nel mondo è una certificazione, promossa dall’Istituto Nazionale Ricerche Turistiche e dalle Camere di Commercio, per promuovere l’offerta di qualità in Italia e nel Mondo. Lo chef Luigi Ferraro, Calabrese di origine, ma da anni ormai “cittadino del mondo, continua a mietere allori e non a caso la Regione Calabria lo ha nominato Ambasciatore della buona Calabria a tavola nel mondo.Pochi giorni fa lo chef Ferraro da New Delhi è volato a Mumbai per ritirare il marchio Ospitalità Italiana, ennesimo riconoscimento per la sua professionalità. Le imprese che conseguono questo riconoscimento vengono valutate ogni anno, mettendosi così in discussione e sottoponendosi a delle valutazioni condotte da personale esterno alle strutture stesse. Nonostante molte imprese analizzate abbiano spesso votazioni buone o sufficienti, solo coloro che ottengono un punteggio elevato sono titolate ad esporre il logo “Ospitalità Italiana”, perché questo marchio viene assegnato solo a quegli esercizi che hanno un’offerta di eccellenza. Ed è proprio lo chef Ferraro che, dopo cinque anni vissuti a Mosca, pur essendo arrivato in India da poco meno di due mesi, nella grande capitale New Delhi per avviare il Sorrento Ristorante che si trova all’interno del lussuoso Shangri-La Eros Hotel, ha deciso di mettersi subito in discussione anche in questa nuova avventura lavorativa, sottoponendosi così alle rigide valutazioni per ottenere la certificazione di “Qualità Italiana” Ristoranti italiani nel mondo, riuscendo anche questa volta egregiamente in questa impresa lavorativa, l’ennesima che gli conferisce qualità e professionalità. L’India, l’unico luogo al mondo dove le contraddizioni convivono in simbiosi quasi fossero una sola cosa, esaltandosi a vicenda. L’India, conquistata e sottomessa da sempre è il paese in cui sembra di vivere un viaggio nel tempo.Il lusso più sfarzoso accostato alla troppa povertà che ancora regna sovrana ovunque. Ed è proprio qui che lo chef ha deciso di proseguire il suo viaggio, lavorativo e di vita, certo è che sarà un’esperienza indimenticabile più delle altre probabilmente.Un onore  e valore continua a dare alla sua Cassano Allo Ionio che lo contempla da anni.

Anna Maria Schifino

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com