Attualità

Nicola Gratteri ospite d’onore al 210° compleanno di Soveria

SOVERIA MANNELLI (CZ) – Il Comune di Soveria Mannelli ha celebrato il 210° compleanno con una girandola di iniziative, denotate da una concreta finalità operativa. A cominciare dalla visita nelle scuole di Ralph Chiodo, cittadino di Soveria diventato uno degli imprenditori più importanti del Canada, che, introdotto dal Sindaco Leonardo Sirianni, ha dialogato con gli studenti per motivare le loro scelte di vita. Si è proseguito con un incontro presso l’Officina delle Idee con professori universitari (Cleto Corposanto dell’Università “Magna Grecia” di Catanzaro e Riccardo Barberi dell’Università della Calabria), innovatori (Diego Fasano di Connexxa, Giuseppe Naccarato di Viaggiart, Anna Laura Orrico del Talent Garden di Cosenza, Deborah De Rose di Interazioni Creative, Vincenzo Carnuccio di NTT Data, Gianfranco Cioni, inventore della stazione ecologica Ecology Project e Felice Spingola, esperto europeo di progetti di sviluppo), rappresentanti delle istituzioni scolastiche (Francesco Bonacci e Pasquale Viola dell’Istituto Superiore “Don Luigi Costanzo” di Decollatura) e operatori locali (Francesco Sirianni dell’Associazione Imprenditori del Reventino ed Emilio Leo, imprenditore e architetto). L’incontro, che ha avuto la finalità di raccogliere idee e suggerimenti per le politiche pubbliche, è stato introdotto dal Vice Sindaco Mario Caligiuri e coordinato da Florindo Rubbettino, coadiuvato dal Presidente del Consiglio Comunale Angelo Sirianni. Si è proseguito con l’incontro al Palazzo Comunale “Cimino” con il Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale Diego Bouchè, accompagnato dal Vice Direttore Giuseppe Mirarchi. Il pomeriggio si è aperto con la sottoscrizione di protocolli d’intesa tra il Comune di Soveria Mannelli, rappresentata dal Sindaco Sirianni, con l’associazione telematica “Liberi.tv”, guidata da Riccardo Cristiano, e l’associazione “Fiore di Lino”, diretta da Antonio Abbruzzese. Si è quindi proseguito, presso la “Sala della Libertà” del Palazzo Comunale “Cimino”, con il Premio “Manno d’Oro”, conferito a un cittadino che ha illustrato la comunità. Stavolta è stato assegnato al giovane musicista Stefano Maiuolo che quest’anno vedrà presentato un suo brano a Sanremo e che è intervenuto via Skype da Miami. Contemporaneamente, sono state anche attribuite le due benemerenze civiche assegnate alla memoria di Giacomo Mancini, cittadino onorario della Città per il suo determinante contributo nella realizzazione dell’ospedale civile (il riconoscimento è stato ritirato dal figlio Pietro Mancini, presidente della Fondazione intitolata al politico calabrese, che era accompagnato da Giacomo Mancini junior) e a Vincenzo D’Agostino, amministratore delegato di Omni Energia, per sottolineare il progetto dell’amministrazione comunale di avviare la totale autonomia energetica della Città.
Le iniziative dell’intensa giornata sono terminate alla Biblioteca “Michele Caligiuri” con la presentazione dell’ultimo libro del Procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri “Padrini e Padroni. Come la ‘Ndrangheta è diventata classe dirigente”. Di fronte a un foltissimo pubblico, tra i quali il Prefetto Luisa Latella, il Comandante Provinciale dei Carabinieri Marco Pecci e il Sindaco di Decollatura Annamaria Cardamone, Gratteri ha dichiarato che la« riforma della giustizia e quella della scuola sono quelle più importanti e dovrebbero andare a braccetto». Ha poi proseguito affrontando il tema della legalizzazione della droga, e quello del terrorismo, dichiarando a tal proposito che «in Italia non si sono finora verificati attentati terroristici perché c’è la cultura del controllo del territorio. Infatti  da noi opera probabilmente la migliore polizia giudiziaria del mondo». Per combattere la criminalità, ha sostenuto Gratteri, occorre prima di tutto capirla per contrastarla nei suoi falsi miti e per comprenderne la terribile pericolosità. Ha quindi concluso dicendo che «C’è tanto da fare sul piano culturale per scuotere le coscienze perché non ebbero che i calabresi siano omertosi: molto spesso non hanno nessuno con cui parlare».
Al termine della presentazione, è stata inaugurata la sezione “Nicola Gratteri” con tutti i libri del magistrato, scritti spesso in collaborazione con il giornalista Antonio Nicaso. In questo modo, le pubblicazioni saranno disponibili in modo organico e completo per essere studiate da ricercatori, giovani e cittadini. Le manifestazioni sono state seguite da Radio Radicale e Liberi.tv. La comunicazione è stata curata da Luigi Salsini di Callnews.

SOVERIA MANNELLI (21.1.2017) –

Print Friendly, PDF & Email

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com